Molti dei feriti sono ancora ricoverati negli ospedali parigini
Molti dei feriti sono ancora ricoverati negli ospedali parigini (keystone)

Sparatoria ed esplosioni a Parigi-LIVE TICKER

La diretta - In Belgio caccia all'uomo inconcludente - L'IS minaccia Washington

15:50 Aperta un'inchiesta in Svizzera.  Il Ministero pubblico della Confederazione ha avviato un procedimento contro ignoti per lesioni personali gravi in seguito del ferimento di una cittadina elvetica negli attentati di Parigi.  L'inchiesta concerne anche la violazione del divieto dei gruppi Al Qaida e Stato Islamico, nonché di organizzazioni associate.

14:45 Presunto terrorista ricercato in Piemonte.  La polizia stradale italiana ha diramato le ricerche a tutte le pattuglie in servizio sulle autostrade del Piemonte e sulla tangenziale di Torino di una Seat Ibiza nera. A bordo un ragazzo francese di 32 anni, Baptiste Burgy. Le autorità francesi sospettano possa essere uno dei terroristi che hanno agito a Parigi. Il sospettato, secondo quanto appreso da fonti di stampa non confermate dalle autorità, sarebbe entrato domenica in Italia passando dalla frontiera di Ventimiglia.

14:40 L'IS minaccia Washington.  In un video, citato dal quotidiano libanese Daily Star, l'autoproclamato Stato islamico minaccia di colpire, come ha fatto in Francia, gli altri Paesi che prendono parte ai raid in Siria e in particolare gli USA.  Vengono annunciati attacchi a Washington.

14:35 Fine dell'operazione a Molenbeek.  L'operazione delle forze speciali belghe a Molenbeek, il quartiere arabo di Bruxelles, si è conclusa senza l'arresto del principale ricercato, Salah Abdeslam, fratello di uno degli attentatori di Parigi.

14:30 Pacco sospetto a Parigi.  È stata evacuata e chiusa per un pacco sospetto la fermata della metropolitana di Parigi La Courneuve, alla periferia della capitale. Gli ingressi sono transennati e presidiati dal personale della società dei trasporti parigini RATP.

14:20 Blindare UE o Schengen salta. Non usa mezzi termini il ministro delle finanze e vicepremier ceco Andrej Babis in un video postato su Twitter. Il ministro ritiene che l'Ue debba blindare le frontiere esterne. Se non lo farà sarà la fine dell'accordo di Schengen e la gente rischia di farsi giustizia da sola.

13:20 Scarcerati cinque sospetti. Secondo fonti di stampa che riprendono indiscrezioni della Procura belga, 5 dei 7 sospetti arrestati a Bruxelles per presunta complicità negli attentati di Parigi sono stati rilasciati dalle autorità belghe. Tra questi anche il fratello di uno dei kamikaze.

13:00 Caccia al terrorista in Belgio. Una vasta operazione di polizia è in corso alla periferia di Bruxelles, nel comune di Molenbeek, luogo d’origine di diversi sospettati per gli attacchi di Parigi. In particolare viene ricercato Salah Abdeslam.

Teste di cuoio in azione
Teste di cuoio in azione (Reuters)

 

 

12:30 David Cameron vuole intervenire in Siria. Anche la Gran Bretagna è nel mirino degli estremisti islamici. Uno dei paesi europei impegnati in prima linea nella battaglia contro l'IS. Finora Londra è intervenuta solo in Iraq. Il premier David Cameron sta però tentando di raccogliere consensi per un via libera del parlamento all'estensione delle operazioni alla Siria.

 

08:00 - Operazioni antiterrorismo nella notte. Fonti di stampa francesi riferiscono che sono stati eseguiti a Tolosa e nella regione di Grenoble due distinti blitz anti terrorismo. Sarebbero state fermate in tutto 8 persone e sequestrate parecchie armi.

06.30 - Oltre 40 persone ancora in rianimazione. Lunedì mattina, secondo fonti ospedaliere, erano ancora 42 le persone ricoverate nei vari reparti di rianimazione degli ospedali parigini a seguito delle ferite riportate negli attacchi terroristici di venerdì.

23.46

La pagina di google
La pagina di google (web)

22.09 La presa di posizione della comunità islamica del Canton Ticino: "Condanniamo duramente questi attacchi".

Leggi l'articolo:

21.46 - Bombardamenti massicci della Francia sulla città siriana di Raqqa, bastione dell'autoproclamato Stato islamico. Impiegati dieci cacciabombardieri che hanno sganciato 20 bombe (Fonte: Ministero della difesa francese).

 

 

 

21.22 - Una cerimonia di commemorazione delle vittime degli attentati ha avuto luogo domenica sera nella Grande sinagoga di Parigi

 

21.18 - Correzione: il bilancio degli attentati di Parigi rimane di 129 morti; i tre feriti di cui si è dato notizia sono deceduti già venerdì durante gli attacchi (Fonte: Agence France Presse).

20.52 - Secondo il quotidiano Le Parisien, il panico a Place de la République è stato causato da una lampadina scoppiata: un poliziotto lì vicino avrebbe impugnato l'arma dopo aver udito lo scoppio e la folla presente si sarebbe fatta prendere dal panico.

Falso allarme in Place de la République
Falso allarme in Place de la République (keystone)

20.51 - Tra le 15'000 e le 20'000 persone sono scese in piazza domenica sera a Copenhagen per testimoniare la loro vicinanza con il popolo france, a seguito degli attentati di venerdì sera a Parigi.

 

20.03 - I musei parigini riapriranno lunedì alle 12.00.

Il profilo Twitter dell'Eliseo listato a lutto
Il profilo Twitter dell'Eliseo listato a lutto (web)

19.20 Fonti ospedaliere: Sale il bilancio delle vittime: tre feriti deceduti. Nuovo bilancio non confermato ufficialmente: 132 morti.

19.09

 
 

19.00 - Place de la République, a Parigi, si è svuotata repentinamente e in circostanze confuse domenica sera. Molte persone si sono rifugiate nei ristoranti dopo aver sentito degli spari ma secondo la polizia, citata dai  media francesi, si tratta di un falso allarme.

 

 

Bataclan
Bataclan (reuters)

18.35 - La polizia francese ha emanato un avviso di ricerca nei confronti di Abdeslam Salah; si presume che il 26enne, nato a Bruxelles, sia implicato negli attacchi di venerdì sera a Parigi.

18.31 - Tre kamikaze sono stati identificati: si tratta di cittadini francesi, afferma l'agenzia francese AFP citando fonti della Procura.

18.28 - Ci sono anche tre fratelli implicati negli attentati di venerdì sera a Parigi. Lo scrive il quotidiano francese Le Figaro, citando fonti vicine all’inchiesta. Uno è morto durante gli attacchi, il secondo è stato arrestato ed è attualmente in carcere in Belgio ma per il momento non è dato sapere se abbia o no partecipato agli attentati. Non si hanno per il momento notizie sul terzo uomo, che potrebbe essersi fatto esplodere venerdì sera o essere in fuga. Nei sui confronti è stato spiccato un mandato di arresto internazionale.

17.45 - François Hollande chiederà di prolungare per i prossimi tre mesi lo stato di emergenza, decretato venerdì sera a seguito degli attentati di Parigi. Il presidente francese, secondo le anticipazioni del quotidiano Le Figaro, presenterà mercoledì al Consiglio dei Ministri un disegno di legge. Il testo deve essere approvato dal Parlamento. Hollande chiederà inoltre la modifica della legge del 1955 sullo stato di emergenza per adattarla al contesto odierno.

17.31 - Una grande manifestazione di cordoglio per le vittime degli attentati di Parigi ha avuto luogo oggi domenica a Montréal, in Canada. Verso le 16.30 (ora svizzera) migliaia di persone sono scese in strada e si sono dirette al consolato francese. 

 

Insieme a Place de la République a Parigi
Insieme a Place de la République a Parigi (reuters)
Candele nella notte
Candele nella notte (reuters)

Un minuto di silenzio al G20 - La cancelliera tedesca Angela Merkel
Un minuto di silenzio al G20 - La cancelliera tedesca Angela Merkel (reuters)

 

 

14.43 - Due degli attentatori di Parigi abitavano a Bruxelles. Lo scrive la televisione pubblica belga RTBF citando la Procura federale.

Leggi il nostro articolo:

14.34 - Sette persone sono state arrestate in Belgio in quanto sospettate di essere implicate negli attentati di Parigi.

14.30 -  La band statunitense Eagles of Death Metal ha deciso di interrompere la tournée europea e di tornare negli Stati Uniti. Annullato quindi il concerto previsto per mercoledì sera a Zurigo. Il gruppo si stava esibendo venerdì al Bataclan di Parigi quando un commando di terroristi ha colpito uccidendo oltre 80 persone.

14:00 - Chiesto l'annullamento della conferenza sul clima.  L'ex presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, presidente del partito di opposizione Les Républicains (destra), chiederà un rinvio di diversi mesi della COP21, la conferenza di Parigi sul clima in programma dal 30 novembre all'11 dicembre. Lo si è appreso da fonti del partito. «Confermarla - aggiungono le fonti - è assumersi dei rischi incredibili e non è ragionevole». Per proteggere i 120 capi di stato e di governo attesi nella capitale francese, «servirebbero centinaia di migliaia di poliziotti».

13:55 - Il kamikaze era stato in Turchia.  Ismail Omar Mostefai, il kamikaze francese del Bataclan identificato dagli inquirenti, un piccolo delinquente schedato per la sua vicinanza agli ambienti islamici radicali, era stato nel 2013 in Turchia e probabilmente l'anno seguente in Siria. Gli inquirenti stanno ancora cercando di determinare se il terrorista abbia soggiornato lo scorso anno in Siria.

13:40 - Riunione straordinaria dei ministri degli esteri.  La presidenza lussemburghese dell'UE ha confermato che venerdì a Bruxells si terrà un vertice straordinario dei ministri degli interni dell'Unione per fare il punto sulla situazione alla luce degli attentati di Parigi di venerdì.

13:25 - Deceduta la studentessa italiana. Tra le vittime dell'attentato di Parigi c'è anche la giovane veneziana Valeria Solesin di cui i familiari non avevano notizie da venerdì sera. La conferma è giunta dalla Francia doveva la 27enne si trovava da alcuni anni per studiare alla Sorbona. Al momento degli attacchi terroristici era al concerto al Bataclan.

 

13:00 - Misure di sicurezza accresciute in Germania. Il governo di Angela Merkel ha adottato nuove e più incisive misure di sicurezza per proteggere i centri d'accoglienza per i rifugiati. Berlino teme infatti che vi possano essere delle rappresaglie dopo gli attentati di Parigi contro i migranti.

 

12:15 - Identificate 103 persone. Il primo ministro francese Manuel Valls ha comunicato che finora sono state identificate 103 vittime degli attentati di venerdì a Parigi.

11:55 - Il passaporto egiziano non è di un terrorista. Il passaporto egiziano ritrovato nella zona dello Stade de France vicino al corpo di uno dei kamikaze non appartiene al terrorista ma a una delle persone rimaste ferite nell'attacco allo stadio. La conferma arriva dall'ambasciatore egiziano in Francia. Il documento appartiene a Waleed Abdel-Razzak ferito nell'attentato, ha detto il diplomatico.

11:45 - Conferme dalla Serbia sul passaporto siriano. Il titolare del passaporto siriano trovato accanto al cadavere di uno degli attentatori che hanno insaguinato Parigi venerdì sera, è entrato in Serbia lo scorso 7 ottobre. La conferma arriva, domenica mattina, il ministero serbo dell'interno che afferma pure che l'uomo aveva depositato nel paese una domanda d'asilo.

11:40 - Perquisizioni nelle case dei fermati. Fonti dell'inchiesta sugli attentati di venerdì confermano che sono in corso numerose perquisizioni nelle case dei fermati, appartenenti alla cerchia del kamikaze identificato in Omar Ismail Mostefai. Il fratello di Mostefai, pure fermato, ha detto agli inquirenti che non aveva notizie di Ismail da diversi mesi e di essere stato al corrente di un suo viaggio in Algeria.

11:35 - Armi nell'auto di Montreuil. Nella Seat nera ritrovata a Montreuil, alla periferia di Parigi, e servita ai terroristi per le sparatorie contro i bar e i ristoranti venerdì sera, c'erano delle armi. Lo ha appreso la radio RTL da fonti della polizia.

11:10 - La politica migratoria UE non cambia. Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha affermato, prima del G20 di Antalaya, che gli attentati di venerdì di a Parigi non dovranno portare a una radicale modifica della politica migratoria europea.

09:35 - Sei persone fermate dalla polizia.  Sono al momento sei le persone sono in stato di fermo nel quadro dell'inchiesta sugli attentati a Parigi di venerdì. Fonti inquirenti confermano che si tratta del padre e del fratello del kamikaze del Bataclan e di quattro persone del loro entourage. 

09:30 - Fermati padre e fratello di un attentatore.   Il padre e il fratello di uno dei kamikaze del teatro Bataclan di Parigi - dove venerdì sono state tenute in ostaggio centinaia di persone e poi ne sono state uccise 89 - sono stati fermati sabato sera dalla polizia a Parigi. Lo si apprende da fonti dell'inchiesta. I due hanno subito un interrogatorio.

09:30 - Impronte dalla Grecia.  Le autorità greche hanno inviato agli inquirenti di Parigi le impronte digitali del titolare del passaporto trovato accanto a uno dei kamikaze degli attacchi di Parigi. Lo riferisce la stampa di Atene. Il titolare del documento siriano, hanno annunciato le autorità greche, risulta essere un rifugiato transitato dall'isola di Leros il 3 ottobre scorso diretto in Europa.

09:25 - Ritrovata una seconda vettura usata dai terroristi.  È stata ritrovata a Montreuil, nella periferia est di Parigi, la seconda auto abbandonata dai terroristi, una Seat Leon nera. Lo riferisce radio Europe 1 citando fonti di polizia.

09:20 - Disneyland chiuso fino a martedì.  Il parco Disneyland Paris resterà chiuso fino a martedì in segno di rispetto nei confronti delle vittime degli attentati di venerdì a Parigi. Lo annuncia, sul profilo Facebook del parco, il presidente Tom Wolber.

22.57 Tanti gli edifici illuminati dei colori della bandiera francese

Londra
Londra (reuters)

Guarda il video:

 

22.17 Il Minstero degli Interni afferma che si è trattato di un falso allarme.

22.06 Massima allerta a Parigi, ancora una volta. Polizia schierata in forze in diversi punti della città. Tour Eiffel evacuata e la stazione della metropolitana Champ de Mars chiusa. Agenti pesantemente armati in azione nei pressi dell’albergo Pullman. Fonti Reuters.

20.46 Il pensiero

Il pensiero del vescovo della diocesi di Lugano
Il pensiero del vescovo della diocesi di Lugano (web)

20.26 Premier francese Manuel Valls: "Siamo in guerra….continueremo i nostri raid in Siria"

Valls con il presidente francese François Hollande
Valls con il presidente francese François Hollande (reuters)

Solidarietà per le vittime a Losanna
Solidarietà per le vittime a Losanna (keystone)

20.01 Il Colosseo si spegnerà per 5 minuti alle 20,15 in segno di lutto per gli attentati di Parigi

Colosseo spento
Colosseo spento (ansa)

19.26 Parla il procuratore di Parigi - Nuovo bilancio: I morti sono 129, 89 nella sala da concerti Bataclan, mentre i feriti sono 352, di cui 99 gravi

Leggi il nostro articolo:

 

In nome di chi?
In nome di chi? (reuters)

Luce nella notte
Luce nella notte (reuters)
 

18.32 Sarebbero cinque le persone fermate a Bruxelles perché sospettate di avere legami con gli attentati avvenuti venerdì sera a Parigi. Fonte: media belgi. La conferma del Ministero degli interni che però non dà il numero esatto degli arresti.

Leggi il nostro articolo:

 

18.19 Il DFAE conferma: “Nessun cittadino elvetico ha perso la vita durante gli attacchi di Parigi. Una donna è rimasta ferita, ma la sua vita non è in pericolo”.

17.55 Il passaporto ritrovato accanto a uno dei kamikaze, afferma il ministro dell’interno ellenico Nikolaos Toskas, è stato identificato come appartenente a un rifugiato siriano registrato a Lero il 3 ottobre.

17.41 "Tutti gli europei invitati a unirsi a un minuto di silenzio in memoria delle vittime degli attentati di Parigi lunedì 16 novembre a mezzogiorno”. E’ la dichiarazione congiunta dei leader dei 28.

 

17.16 Dal Belgio. Media locali parlano di un uomo fermato perché sospettato di avere legami con gli attentati di Parigi. Nessuna conferma dalle autorità.

17.01 Dopo attentati Parigi, Polonia dice stop ai migranti. Leggi il nostro articolo

 

 

Israel stands with France in war against terrorism. I send condolences to the families of the murdered & wish the injured a speedy recovery.

— Benjamin Netanyahu (@netanyahu) 14 Novembre 2015

 

 

16.52 Emozioni. Un minuto di silenzio allo stadio.

 

16.49 I controlli fra le vie di Parigi.

 

16.23 Nuovo allarme. Un velivolo dell’Air France in partenza per Parigi bloccato a terra sulla pista dello scalo principale di Amsterdam dopo minacce via Twitter. 

16:10 - Una candela su tutte le finestre del mondo. Accendere una candela su tutte le finestre delle abitazioni, sabato sera alle 22, come segno di solidarietà con il popolo francese e di condanna per il massacro avvenuto a Parigi: è l'appello rivolto a tutte le nazioni, etnie e religioni diverse che circola su WhatsApp.

16:00 - Un terrorista aveva 30 anni. Il kamikaze francese identificato grazie alle impronte digitali, riferiscono fonti di polizia, era 30enne, essendo nato nel 1985.

15.50 Il Papa ha espresso sgomento per quanto avvenuto ieri, venerdì a Parigi. "Si tratta di un attacco alla pace di tutta l'umanità".

Papa Francesco
Papa Francesco (reuters)

15.48 Svizzera - A Losanna una manifestazione contro la guerra e il terrore è stata annunciata per sabato sera in Piazza Europe a partire dalle 18.30.

15.45 Il corpo di uno dei terroristi entrato in azione alla sala da concerti Bataclan è stato identificato: sarebbe un francese 30enne, già conosciuto dalle autorità. Fonte: Le Monde

15:40 - Forse una donna tra i kamikaze. Alcuni testimoni della strage della sala da concerti Bataclan hanno affermato di aver visto una donna nel commando di quattro terroristi all'origine dell'azione.

15:35 - Ritrovato passaporto egiziano. Un passaporto egiziano è stato ritrovato vicino a un altro dei kamikaze che si sono fatti esplodere venerdì sera davanti allo Stade de France di Saint-Denis.

14:55 - Cittadini statunitensi tra i feriti. Il Dipartimento di Stato USA ha confermato che tra i feriti degli attentati di Parigi vi sono anche alcuni cittadini statunitensi. Continuano le indagine per conoscerne il numero esatto.

14:50 - Identificato kamikaze. Uno dei quattro kamikaze, di nazionalità francese, del Bataclan è stato identificato grazie alle impronte digitali. Lo riferiscono fonti di polizia.

14:45 - Tour Eiffel e cinema chiusi. La Tour Eiffel, simbolo di Parigi e della Francia, resterà chiusa sino a nuovo ordine. Lo ha comunicato la società che gestisce il monumento. Per tutta la giornata niente proiezioni nei multisala parigini delle catene UGC, Gaumont e MK2.

14:40 - Cresce il numero dei feriti. Secondo fonti mediche della capitale francese sarebbero oltre 300 le persone tuttora ricoverate nei nosocomi di Parigi vittime degli attentati di venerdì sera. Oltre un'ottantina di esse sarebbero in condizioni disperate.

14:30 - I prefetti possono decretare il coprifuoco. Il ministro francese dell'interno Bernard Cazeneuve ha comunicato che i prefetti di tutta la Francia potranno dichiarare a loro discrezione il coprifuco nelle loro regioni di competenza.

14:20 - Israele vuole aiutare la Francia. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha ordinato alle agenzie israeliane di sciurro e di informazione di fornire alla Francia tutta l'assistenza possibile per combattere assieme il terrorismo intenazionale e per fare luce sugli attentati a Parigi.

14:00 - La conferenza sul clima non sarà annullata. Una fonte diplomatica francese, ripresa da Le Figaro, esclude che la Conferenza sul clima che si svolgerà a fine mese a Parigi sarà annullata. L'ipotesi non è mai stata presa in considerazione. La Francia, in vista dell'appuntamento, aveva sospeso l'accordo di Schengen da inizio mese e intende portare la sicurezza del vertice ai massimi livelli.

13:58 - L'Olanda rafforza la sicurezza. Il premier olandese Mark Rutte ha comunicato che il suo paese ha rafforzato al sicurezza ai confini e che le forze dell'ordine eseguiranno controlli a tappeto sia nelle stazioni che negli aeroporti che sulle strade da a per la Francia. Rutte ha affermato che l'Olanda si considera in guerra con l'IS dopo i fatti di Parigi.

13:54 - Inseguimento di quattro uomini armati. Il sito del quotidiano francese Le Parisien riferisce che la polizia sta inseguendo un'auto con quattro persone a bordo che sarebbero pesantemente armate. L'inseguiemtno è scattato dopo che il veicolo ha forzato un casello autostradale nel dipartimento delle Yvelines a sud ovest della capitale. La vettura proveniva da Albis ed era diretta verso Parigi.

 

13:50 - Identificato secondo terrorista. Secondo fonti dei media francesi, le forze dell'ordine avrebbero identificato un secondo terrorista responsabile degli attacchi di venerdì sera a Parigi. Pare trattarsi di un francese.

13:46 - Vittime di nazionalità belga. Almeno due delle vittime degli attentati di Parigi, secondo quanto dichiarato dal ministro degli esteri di Bruxelles Didier Reynders, sarebbero di cittadinanza belga. Il premier inglese David Cameron teme che tra i morti ci siano anche cittadini inglesi.

13:33 - Si conferma il bilancio dei morti. È di 128 morti e 250 feriti il nuovo bilancio delle autorità di sicurezza e sanitarie di Parigi dopo gli attacchi terroristici di venerdì sera nella capitale francese. 99 persone versano però ancora in condizioni molto gravi.

13:30 - Italia e Belgio intensificano i controlli. Il ministro dell'interno italiano Alngelino Alfano ha comunicato che il Governo ha deciso rafforzamenti sensibili dei controlli su tutto il territorio della Penisola e specialmente alle frontiere con la Francia. Le forze dell'ordine italiane controllano a tappero strade, autostrade, treni, porti e aeroporti. Il primo ministro belga Charles Michel ha pure annunciato il'accresciuto dispositivo di sicurezza degli interessi francesi nel paese e maggiori controlli alle frontiere. Il Belgio sconsiglia viaggi a Parigi.

13:20 - Manifestazioni vietate. La Prefettura di Parigi ha deciso che le manifestazioni di piazza saranno vietate in città e nell'hinterland della capitale almeno fino a giovedì a mezzogiorno.

13:00 - Ritrovato passaporto siriano. Un passaporto siriano è stato ritrovato sul corpo di uno degli attentatori kamikaze: è quanto riferisce Bfm-Tv precisando che verifiche sono in corso per verificare l'origine e l'autenticità del documento.

11:58 - La rivendicazione dell'IS.  Lo Stato islamico ha rivendicato con un comunicato gli attentati della notte a Prigi che hanno provocato la morte di almeno 128 persone e il feritmentoo di altre 250 delle quali 98-99 in modo molto grave.

Il testo della rivendicazione (clicca per visualizzarlo integralmente)
Il testo della rivendicazione (clicca per visualizzarlo integralmente) (twitter/RSI)

11:40 - La Svizzera aumenta i controlli ai confini.  La Svizzera ha rafforzato i controlli alle frontiere dopo gli attentati della notte a parigi. Il Corpo delle guardie di confine sorveglia con maggiore attenzione molti valichi con Italia e Francia. Maggiori controlli anche sui treni internazionali. Chiuso il colle del Piccolo San Bernardo mentre è stato riaperto il traforo del Monte Bianco.

11:30 - Arresto sospetto in Germania.  La scorsa settimana, sull'autostrada che collega Monaco di baviera a Salisburgo, in Austria, la polizia aveva arrestato un uomo di 51 anni che nascondeva nel bagagliaio della sua vettura armi da guerra, fucili e esplosivi. L'uomo, secondo la stampa tedesca era diretto a Parigi e sarebbe stato vicino al gruppo di kamikaze autori degli attentati.

11:00 - Hollande: è stato l'IS a compiere gli attentati. Il presidente francese François Hollande ha dichiarato in diretta televisiva che gli attentati della notte a Parigi sono da imputare ai miliziani dello Stato islamico. Hollande ha annunciato tre giorni di lutto nazionale e misure incisive contro il terrorismo.

10:50 - La Francia rafforza i controlli alla frontiera. Il valico di frontiera di Ventimiglia tra Italia e Francia ha visto l'arrivo, in mattinata, di ulteriri agenti della Police Nationale e della Gendarmeria francese. A Mentone la polizia ferroviaria esegue controlli a tappeto sui treni provenienti dalla vicina Italia. La polizia italiana ha rafforzato la sua presenza al Consolato francese Ventimiglia.

10:45 - Riunioni d'emergenza. Il presidente Hollande è ancora all'Eliseo con il premier Valls e alcuni ministri dopo che la riunione allargata anche ai vertici di polizia e militare si era conclusa dopo un'ora di discussioni. Berlino e Londra hanno frattanto avviato altrettante riunioni d'emergenza dei loro governi.

10:40 - La Russia pronta alla collaborazione. Il presidente russo Vladimir Putin ha garantito al suo omologo francese François Hollande la massima disponibilità del suo paese a collaborare nelle indagini sugli attentati a Parigi.

 

10:00 - Bilancio sempre più pesante. Continua a crescere il numero delle vittime dei sei attacchi terroristici avvenuti a Parigi venerdì sera: allo Stade de France, nella sala spettacoli Bataclan e contro le persone che si trovavano nei ristoranti del X e XI arrondissement. I morti sono diventati 128, mentre i feriti sono circa 200. 99 versano in gravissime condizioni.

Dall'edizione speciale del TG 08.00

 

09:50 - Chiusi gli edifici pubblici di Parigi. Da oggi e fino a nuovo avviso il Municipio di Parigi ha annunciato che tutti gli edifici pubblici rimarranno chiusi. Scuole, musei, biblioteche, piscine, mercati alimentari e tutti i municipi dei 20 arrondissement della città terranno abbassate le saracinesche a tempo indeterminato. Annullate anche tutte le manifestazioni pubbliche. Chiuso anche il parco di divertimenti Disneyland Paris.

09:35 - Trasporti senza grandi conseguenze. I trasporti ferroviari tra Svizzera e Francia non hanno subito particolari interruzioni. Le FFS raccomando però pazienza ai viaggiatori in quanto sono possibili alcuni ritardi dovuti a maggiori controlli doganali per i convogli internazionali.

09:31 - Gli attentati modificano l'agenda sulla Siria. L'incontro interministeriale previsto oggi, sabato, a Vienna sulla situazione della Siria subirà forzatamente delle modifiche alla luce degli attentati della notte a Parigi. Lo ha affermato la portavoce del ministero russo degli affari esteri.

09:30 - Sospese tutte le manifestazioni sportive. Tutte le competizioni sportive nella regione dell'Île de France, comprendente la capitale francese e i dintorni, sono state sospese per il fine settimana. Lo hanno annunciato le autorità nell'ambito dello stato d'emergenza decretato dal presidente François Hollande. Era dagli anni della Guerra d'Algeria che la Francia non ricorreva alla misura.

09:25 - Si aggrava il bilancio. Una fonte dell'ufficio del sindaco di Parigi e le autorità sanitarie hanno diffuso un nuovo bilancio provvisorio: i morti sono saliti a 127, di cui 87 nella sala spettacoli Bataclan dell'XI arrondissement. I feriti sono almeno 197 di cui un'ottantina in gravissime condizioni.

I drammatici momenti della fuga dal Bataclan filmata da un giornalista di Le Monde (ATTENZIONE IMMAGINI CRUENTE):


Images de la fusillade au Bataclan di lemondefr

08:35 - Riunione straordinaria del Consiglio di sicurezza francese. Il presidente François Hollande ha convocato una riunione straordinaria del Consiglio della difesa con l'Esecutivo e del Stato maggiore.

 

 

07:08 - Nessuno ha rivendicato l'attentato. Molti dei sopravvissuti al massacro del Bataclan hanno riferito che gli assalitori hanno agito urlando il nome di Allah.

06:45 - Il presidente iraniano Hassan Rouhani condanna fermamente gli attacchi di Parigi: "Sono un crimine contro l'umanità" e annulla il suo primo viaggio in Europa a causa degli attentati. Era atteso, oltre che in Francia, anche in Italia e in Vaticano.

06:40 - La Turchia in un comunicato dichiara che "questi attacchi non sono solo contro la Francia ma contro l'umanità intera, la democrazia, la pace e i valori universali. Il terrore non ha religione, non ha nazionalità e non rappresenta alcun valore. Il terrorismo è un crimine contro l'umanità". Ankara ospita questo fine settimana il summit del G20, per il quale il presidente francese Hollande ha cancellato la propria partecipazione.

06:36 - Telefonata nel corso della notte tra i presidenti francese Hollande e statunitense Obama. Francia e Stati Uniti "continueranno a lavorare insieme e con altri paesi nel mondo per sconfiggere il flagello del terrorismo".

06.25 - Il gruppo californiano Eagles of Death Metal che venerdì si stava esibendo al Bataclan è riuscito a scappare durante l'assalto dei terroristi. Lo ha dichiarato la madre del batterista della band al Washington Post. Di seguito il post su Facebook pubblicato venerdì sera dal loro management.

We are still currently trying to determine the safety and whereabouts of all our band and crew. Our thoughts are with all of the people involved in this tragic situation.

Posted by Eagles Of Death Metal on  Friday, November 13, 2015

06:01 - Riapre la metropolitana ma undici stazioni rimangono chiuse ai passeggeri.

05:40 - I treni circolano normalmente

05:20 - La Cina si dichiara "profondamente scioccata" dagli attentati e "condanna con vigore questi attacchi terroristici". Il presidente XI Jinping porge le sue "profonde condoglianze" alla Francia.

05.16 - Gli U2 annullano il loro concerto parigino che avrebbero dovuto tenere sabato "a causa dello stato d'urgenza decretato in Francia". Intanto si susseguono voci che tra le vittime del Bataclan potrebbero esserci membri del gruppo californiano che si stava esibendo venerdì sera.

04:47 - Sono otto i terroristi morti negli attentati secondo una fonte vicina all'inchiesta: tre si sono fatti esplodere allo Stade de France, altri tre kamikaze sono deceduti al Bataclan e un quarto è morto durante il blitz della polizia nella sala da concerti. Un altro si è fatto esplodere in boulevard Voltaire.

04:24 - I feriti sono più di 200 di cui 80 gravi

04:14 - "Tutti i terroristi sono morti". Lo dice il capo della polizia parigina. Ora si cercano eventuali complici.

04:04 - I collaboratori della RSI a Parigi - Alessandro Grandesso era allo stadio: "Nessuna scena di panico. La tensione si è scaricata con l'invasione di campo dopo la partita". Davide Mattei, a pochi metri da uno dei luoghi dell'attentato, ha raccolto la testimonianza di un ragazzo salvo per miracolo. Leggi tutto qui:

 

 

03:18 - Gli assalitori morti al club Bataclan sono quattro: tre di loro si sono fatti esplodere, azionando i dispositivi che avevano addosso. Lo dicono fonti delle forze di sicurezza.

03:12 - Alcuni terroristi potrebbero essere ancora in fuga. Lo dice il procuratore della Repubblica François Molins.

03:04 - Tutte le manifestazioni annullate a Parigi - Chiusi i luoghi pubblici municipali. L'account twitter della città completamente in nero in segno di lutto.

03:00 - Nessun poliziotto è stato ucciso durante il blitz al Bataclan, secondo il Ministero dell'interno. Un membro delle forze dell'ordine è stato ferito.

02.39 - Eurostar propone ai propri utenti che non se la sentono di viaggiare sabato di cambiare gratuitamente il proprio biglietto.

 

 

 

02:20 - Il procuratore di Parigi, François Molins, annuncia il bilancio delle vittime. I luoghi attaccati sono sei: ha parlato "di morti" senza precisarne il numero allo Stade de France; 18 morti in rue de Charonne, uno in boulevard Voltair, 5 in rue de la Fontaine au Roi; 14 morti in rue Alibert davanti al café Le Carillon. Non ha invece fornito cifre precise relative all'attacco al Bataclan dove il bilancio "è estremamente pesante" ma stima che il bilancio globale degli attentati possa superare i 120 morti.

01:59 - Il presidente francese François Hollande è davanti alla sala da concerti Bataclan, dove i morti sono un centinaio: "Faremo una guerra implacabile ai terroristi".

01:49 - Il Belgio inasprisce i controlli alla frontiera per treni e aerei in arrivo dalla Francia.

01:45 - 1'500 militari supplementari sono stati mobilitati.

01:44 - "Un centinaio di morti al Bataclan e una quarantina negli altri luoghi degli attacchi". Lo dicono fonti del Municipio di Parigi.

01:24 - Sono tre i presunti terroristi uccisi durante il blitz al Bataclan.

01:20 - La polizia: "È stata una carneficina. Un centinaio di morti nella sala da concerti Bataclan."

 

01:09 - Fine dell'assalto delle forze speciali e della presa d'ostaggi al Bataclan

00:53 - Blitz nella sala da concerti Bataclan: due terroristi uccisi, una decina di spettatori messa in salvo.

 

Fonti: aeroporti parigini bloccati

 

Sarebbero sette in totale le aree colpite a Parigi dagli attacchi; nella sala concerti: Cadaveri ovunque.

Parigi: sabato tutte le università e le scuole rimarrano chiuse

 

La Russia condanna gli attacchi "inumani" a Parigi

Sala dei concerti di Bataclan: persone sempre in ostaggio; trenta liberati.

Nuovo bilancio morti: I morti sarebbero 60, secondo fonti altre fonti 40 secondo .

DECRETATO LO STATO DI EMERGENZA IN TUTTA LA FRANCIA E CHIUSURA DEI CONFINI- Lo ha annunciato il presidente François Hollande

"Non sappiamo chi sono gli autori di questi attacchi. Sono degli attacchi terroristici", ha affermato.

 

La Suisse en pensée avec la France suite aux attaques survenues à Paris. Simonetta Sommaruga, Présidente de la Confédération. @fhollande

— André Simonazzi (@BR_Sprecher) 13 Novembre 2015

 

 

Una nuova sparatoria sarebbe in corso a Les Halles, nel cuore di Parigi.

Barack Obama, presidente degli Stati Uniti: "Attacco a tutta l'umanità e ai nostri valori"

 

Il presidente statunitense Barack Obama ha annunciato che farà una dichiarazione a breve.

Barack Obama
Barack Obama (reuters)

PARIGI: CONVOCATA RIUNIONE DI GOVERNO STRAORDINARIA VERSO MEZZANOTTE - fonte: presidente francese

Continua a salire il bilancio dei morti: 60 i morti.

L'inchiesta sui diversi attacchi è nelle mani della procura anti terrorismo, lo dice una fonte giudiziaria.

 

 

 

La televisione privata BFMTV parla di 40 morti.

Fuori dal ristorante
Fuori dal ristorante (keystone)

AlesS/ab/ludoC

Condividi