Stagione degli uragani da record

L'alto numero di tempeste tropicali registrate sull'Atlantico nel 2020 ha esaurito i nomi previsti per i cicloni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo aver colpito il Messico mercoledì, il ciclone Delta si sta rafforzando e sale a categoria 3. La perturbazione avanza verso gli Stati Uniti a una velocità di 28 km/h. Si tratta della ventiseiesima tempesta con un nome registrata dall'inizio della stagione 2020 degli uragani atlantici, che si è rivelata particolarmente intensa, tanto da battere diversi record.

 

Per la prima volta, quest'anno si sono formate nove tempeste tropicali prima del 1° agosto e 13 prima del 1° settembre. Questi fenomeni atmosferici sono stati più del doppio rispetto a una stagione normale.

Alla fine di settembre, la tempesta tropicale Wilfred è stata l'ultima a portare un nome scelto dal National Hurricane Center. I meteorologi hanno quindi dovuto ricorrere all'alfabeto greco, ciò che è avvenuto solo una volta da quando le tempeste hanno iniziato a portare nomi umani, nel 1953.

Le temperature particolarmente alte delle acque, provocate dal riscaldamento climatico, spiegherebbero in buona parte questa situazione.

ATS/AFP/AS
Condividi