Parenti delle vittime in un'immagine scattata oggi a Kazan (©Keystone)

Strage a Kazan, il Killer era malato

Il 19enne autore del massacro soffre di atrofia cerebrale ma non aveva un passato di malattia mentale o abuso di droga

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 19enne autore della strage alla scuola 175 di Kazan è malato. Un tribunale russo ha intanto ordinato che sia tenuto in detenzione preventiva per due mesi. Gli investigatori sostengono che il giovane ha ammesso le sue colpe. Nel massacro - ricordiamo - sono morte 9 persone e altre 21 sono rimaste ferite.

Il quotidiano economico Kommersant scrive nell’edizione di mercoledì che al giovane era stata diagnosticata l'anno scorso l'atrofia cerebrale, una malattia incurabile caratterizzata dalla progressiva perdita di cellule cerebrali e di funzioni cognitive e neurologiche.

In una dichiarazione, il Comitato Investigativo ha detto che il ragazzo non aveva una storia documentata di malattia mentale o abuso di droga. Ma il Comitato ha notato che nel 2020 aveva cercato aiuto medico per "forti mal di testa" e dunque gli era stata diagnosticata la grave malattia.

Russia: sparatoria in una scuola

Russia: sparatoria in una scuola

TG di martedì 11.05.2021

 
ATS/Red.MM
Condividi