Sulle tracce del terzo Bush

Urne aperte, nello New Hampshire, per il secondo turno delle primarie - Emiliano Bos ci sta andando

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le urne, aperte a mezzogiorno ora svizzera, nello Stato dello New Hampshire chiuderanno all'una della notte su mercoledì. I sondaggi dicono che, in questo Stato, Donald Trump è in vantaggio su Marco Rubio (in casa dei repubblicani), mentre Barnie Sanders sopravanza l'ex first lady Hillary Clinton (in casa democratica). Ma la battaglia non si limita a questi quattro candidati che si stanno battendo per diventare il/la candidato/a ,nel rispettivo schieramento, alla Casa Bianca.

Il corrispondente da Washington per RSI-radio, Emiliano Bos, è in questo Stato e ci racconta così l' atto secondo nel New Hampshire.

“Bernie ci fa sentire parte della politica, davvero”: Sophie, 18 anni, lo dice convinta. Il candidato più anziano è quello che riesce a parlare in modo diretto ai più giovani. Fuori nevica, il palazzetto dello sport di Durahn è ammantato sotto una coltre bianca. Dentro, il 74enne Bernie Sanders scalda i giovani. Li incalza, li appassiona, li scuote. “Sento la sua energia”, confessa Kevin, 22 anni e una t-shirt blu con la scritta: “Un futuro in cui credere”. Il senatore del Vermont – l’aria da rispettabile docente universitario - alle primarie di queste ore potrebbe ottenere una vittoria facile su Hillary Clinton. La partita tra i democratici resterà comunque aperta. Il gioco dell’oca per arrivare alla Casa Bianca contempla ancora 48 caselle nei prossimi mesi. Anche tra i repubblicani può ancora succedere di tutto. E pure sul fronte conservatore c’è chi cerca il dialogo con i giovani. E i loro voti. Il 44enne Marco Rubio è anagraficamente il più giovane dei nove candidati repubblicani. Il senatore della Florida – al suo primo mandato come l’Obama che nel 2008 qui perse ma poi arrivò trionfalmente fino a espugnare Washington – non ha esperienza di governo. A un suo comizio a Manchester, la città più importante del New Hampshire, incontro una classe di un college. Teen-ager che hanno scelto Rubio per “andare a scuola” di politica, visto che la politica arriva a bussare alla porta di casa loro per queste primarie. In un palazzetto dello sport, lo ascoltano attenti.Lui parla di sogni e speranze. I sondaggi attribuiscono la vittoria al controverso immobiliarista Donald Trump. Dietro sgomitano in tanti. Rubio, poi l’altro senatore – il 45enne ultraconservatore Ted Cruz. E poi uomini che sono o sono stati governatori: John Kasich (Ohio), Chris Christie (New Jersey) e l’ex della Florida Jeb Bush.

Poche ore qui nel New England, sulla costa occidentale del nord. E poi via di corsa tutti in South Carolina, dove si voterà nelle prossime due settimane. È già sud, è già tutta un’altra storia. Un’altra America.

Emiliano Bos

Dal TG 20.30 del 9.2.2016

Primarie in New Hampshire

Primarie in New Hampshire

TG 20 di martedì 09.02.2016

Condividi