I danni causati dal terremoto (Ansa)

Terremoto in Messico

Un sisma di magnitudo 7,1 ha scosso nella notte il sud est del paese. Epicentro a pochi chilometri da Acapulco. Almeno una vittima

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una scossa di terremoto di magnitudo 7 ha colpito il Messico. Il sisma, secondo l'Istituto geofisico statunitense, è stato registrato quattro chilometri a est di Los Órganos de San Agustín (sudest), nello Stato di Guerrero, alle porte di Acapulco.

L'epicentro vicino ad Acapulco
L'epicentro vicino ad Acapulco (Google)

Il sisma, secondo l'Istituto geofisico statunitense (USGS), è stato registrato 4 km a est di Los Órganos de San Agustín, nello Stato di Guerrero, alle porte di Acapulco. L'ipocentro è stato individuato ad una profondità di 12,6 km. La scossa è durata meno di un minuto.

Almeno una persona è morta a causa del terremoto, ha detto all'emittente Milenio TV il governatore dello Stato, Hector Astudillo, precisando che la vittima - un uomo - è stata colpita da un palo della luce nella vicina cittadina di Coyuca de Benitez.

Acapulco si trova a circa 375 km da Città del Messico; la scossa è stata avvertita anche nella capitale dove, ha riferito la sindaca Claudia Sheinbaum su Twitter, vi sono state interruzioni di corrente elettrica ma la rete dei trasporti pubblici ha continuato a funzionare.

L'ultimo forte terremoto in Messico (di magnitudo 7,1) risaliva al 19 settembre 2017, quando morirono 369 persone. Nel 1985 un terremoto di magnitudo 8,2 causò la morte di 10'000 persone e circa 30'000 rimasero ferite.

ats/joe.p.
Condividi