Agenti delle forze speciali USA davanti alla sinagoga (CNN)

Texas, presa d'ostaggi in una sinagoga

Un uomo tiene in ostaggio un rabbino e altre tre persone. "È il fratello di una terrorista". Schierati i corpi speciali e agenti FBI. Informata la Casa Bianca

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un uomo tiene in ostaggio un rabbino e altre tre persone in una sinagoga in Texas, a Colleyville, vicino a Dallas. Le autorità sono sul posto insieme agli agenti dei corpi speciali SWAT e all'FBI, i cui negoziatori sono in contatto con il sequestratore. La Casa Bianca è stata informata sull'emergenza alla sinagoga e monitora l'evolversi della situazione.

"Fatemi parlare con mia sorella". Sono alcune delle parole dell'uomo, che ha inoltre detto: "Non piangete per me, io morirò". Il sequestratore sarebbe il pachistano Muhammad Siddiqui. Lo riporta ABC citando alcune fonti.

L'uomo dice di essere il fratello di Aafia Siddiqui, in carcere per terrorismo, nota come "Lady Al Qaida". La Siddiqui aveva studiato negli Stati Uniti al MIT (Massachussets Institute of Technology): arrestata nel 2008 in Afghanistan, fu condannata a 86 anni di carcere. Quando fu arrestata aveva con sé documenti su come produrre armi chimiche e su come trasformare l'Ebola in arma.

 

ATS/Red.MM
Condividi