Trudeau e la guerra alla plastica

Il premier canadese annuncia un bando dal 2021 per quella monouso

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Cannucce, bicchieri, piatti, posate, bastoncini per palloncini, sacchetti e altri oggetti di plastica monouso, che rappresentano la maggioranza di quelli che finiscono negli oceani, saranno vietati in Canada dal 2021. La lista precisa dei prodotti da mettere al bando, sarà redatta sulla base delle valutazioni scientifiche. Il premier Justin Trudeau ha lanciato la sua crociata lunedì dalle sponde di un lago in una riserva naturale del Québec, a pochi mesi dalle legislative di ottobre in cui l’ambiente sarà un tema centrale.

"Questo tipo di inquinamento è un flagello mondiale. In quanto padre, è difficile spiegare ai propri figli che delle balene sono morte per aver ingerito della plastica".

Attualmente, ha detto Trudeau, solo il 10% di quella in circolazione nel paese viene riciclato. Il capo del Governo intende per esempio responsabilizzare i fabbricanti di bottiglie "per l'intero ciclo di vita dei loro prodotti".

La mossa canadese segue quella analoga dell'UE, votata dal Parlamento di Strasburgo in marzo, ed è basata sull'impegno assunto in occasione del G7 di un anno fa.

pon/ATS
Condividi