UE-Turchia, riparte il dialogo

TG di martedì 06.04.2021

Turchia-UE: è dialogo

Von der Leyen e Michel da Erdogan con l'obiettivo di rilanciare gli altalenanti rapporti dopo gli ultimi strappi del Governo turco su democrazia e diritti umani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I presidenti della Commissione e del Consiglio dell'Unione europea, Ursula von der Leyen e Charles Michel, si recano oggi, lunedì, in Turchia per incontrare il capo dello Stato Recep Tayyip Erdogan.

La missione giunge a seguito della road map delineata dal Consiglio europeo di 10 giorni fa, con l'obiettivo di rilanciare gli altalenanti rapporti tra Bruxelles e Ankara, dopo gli ultimi strappi del Governo turco su democrazia e diritti umani.

Al centro dei colloqui ad Ankara, previsti nel primo pomeriggio, ci saranno diverse questioni strategiche, dalle migrazioni alle dispute geopolitiche regionali, su Mediterraneo orientale, Siria e Libia. Il confronto riguarderà in particolare il rinnovo del controverso accordo del marzo 2016 sui rifugiati siriani.

Il Governo Erdogan chiede ulteriori risorse per continuare a farsi carico dell'accoglienza degli oltre 3,6 milioni di profughi di guerra, dopo i 6 miliardi già impegnati in questi anni dall'UE. Dal canto suo, Bruxelles appare intenzionata a puntare sulla cooperazione allo sviluppo, viste le scarse prospettive di un prossimo ritorno in patria dei rifugiati. Parallelamente, è previsto anche un confronto sull'aggiornamento dell'Unione doganale del 1995, da tempo sollecitato dalla Turchia, e sulla ripresa del dialogo di alto livello, sospeso nel 2019. Ankara spinge inoltre per una liberalizzazione dei visti.

Il possibile rilancio dei rapporti bilaterali dovrà fare i conti con i recenti strappi interni di Erdogan, dalla tutela dei diritti delle minoranze, con la richiesta di messa al bando del principale partito curdo e gli arresti di oppositori, al discusso ritiro dalla Convenzione di Istanbul contro la violenza di genere.

ATS/ARi
Condividi