In un'emissione televisiva aveva qualificato i migranti minorenni non accompagnati come
In un'emissione televisiva aveva qualificato i migranti minorenni non accompagnati come "ladri", "assassini" e "stupratori" (reuters)

Zemmour condannato per incitamento all'odio

Al candidato all'Eliseo è stata inflitta una multa di 10'000 euro per le sue controverse affermazioni sui migranti minorenni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una multa di 10'000 euro. È la sanzione che il tribunale correzionale di Parigi ha inflitto a Eric Zemmour, per aver qualificato i migranti minorenni non accompagnati come "ladri", "assassini" e "stupratori".

Zemmour si era così espresso nel 2020 in un'emissione televisiva. Con la sentenza, pronunciata in assenza dell'imputato, il candidato all'Eliseo di estrema destra è stato così riconosciuto colpevole di incitamento all'odio.

Più nel dettaglio, la multa consiste in 100 aliquote giornaliere di 100 euro ciascuna, con la possibilità di carcerazione in caso di mancato versamento. L'avvocato di Zemmour ha già anticipato che farà ricorso contro la decisione giudiziaria.

 
AFP/ARi
Condividi