Vaccini falsi e criminailità

TG 12:30 di sabato 30.01.2021

Allarme per i falsi vaccini

Le organizzazioni criminali approfittano della corsa ai preparati - Il segretario generale dell'Interpol: "non ho mai visto una situazione cosi"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La pandemia fin dal suo inizio è anche una pandemia criminale. La diffusione della preoccupazione per il Covid-19 è stata sfruttata dalle varie organizzazioni per i loro traffici illeciti. Dapprima hanno messo sul mercato falsi medicinali, mascherine non omologate e disinfettanti inefficaci. Ora puntano sui vaccini. La mancanza di dosi per tutti e il desiderio di un gran numero di persone di evitare la malattia provocata dal coronavirus, hanno fatto esplodere la domanda e i malviventi non hanno remore. L'allarme è stato lanciato già nelle scorse settimane dall'Interpol e poi anche da Swissmedic che invitano ad affidarsi ai canali ufficiali. Ma la situazione non sembra migliorare.

"Nella mia lunga carriera non ho mai visto una situazione cosi dinamica, dove i criminali si sposano rapidamente verso le nuove opportunità di guadagno generate dalla pandemia, sfruttando le fragilità e le preoccupazioni che essa provoca. L'omologazione e la distribuzione di vaccino è iniziata in molti paesi. Il vaccino è ormai l'oro liquido del 2021", ha di recente sottolineato Jürgen Stock, il segretario generale dell'Organizzazione internazionale della polizia criminale. L'Interpol in questo frangente non teme solo le contraffazioni, ma anche furti di scorte. In breve tempo ha scoperto ben 3'000 siti associati a farmacie online che vendevano medicamenti e dispositivi medici falsi, sempre più legati al Covid e ora ai vaccini.

I vaccini omologati, ricordano le autorità di vigilanza, non si trovano su internet. "La criminalità associata a farmaci e vaccini, in particolare ai vaccini anticoronavirus, costituisce una seria minaccia per la salute e la vita della popolazione", faceva notare in una allerta l'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici, ricordando che nella Confederazione i vaccini sono gratuiti e che con un po' di pazienza ci saranno per tutti.

Intanto le organizzazioni criminali continuano nel loro commercio che è difficilmente contrastabile nei tempi auspicati dati i risvolti internazionali. "L'unico approccio per identificare queste reti criminali sarebbe lo scambio di dati e, probabilmente, bisognerebbe sviluppare un approccio di identificazione dei problemi molto più rapido, con l'implementazione di nuove  tecnologie", spiega - intervistato dalla RSI - Matteo Gallidabino, dottore scienze forensi Northumbria University a Newcastle.

Vaccini falsi e criminalità

Vaccini falsi e criminalità

TG 20 di sabato 30.01.2021

 
Diem/TG
Condividi