Le FFS sapevano che il procedimento penale era stato esteso per coinvolgerlo
Le FFS sapevano che il procedimento penale era stato esteso per coinvolgerlo (keystone)

André Marty dal MPC alle FFS

Da quasi ex capo dell’informazione del Ministero – sotto inchiesta – a responsabile della comunicazione per le Ferrovie

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il quasi ex capo dell'informazione del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) André Marty, che ha annunciato ieri (sabato) la propria partenza, passa alle FFS dove occuperà il posto di responsabile della comunicazione per il traffico viaggiatori.

Lo ha confermato alla SonntagsZeitung un portavoce delle Ferrovie federali svizzere, spiegando che Marty si è imposto come "il candidato più idoneo" per il posto che era stato messo a concorso, ha precisato.

Come scrivevamo ieri dopo la conferma da parte del MPC, Marty lascerà il Ministero pubblico della Confederazione nei prossimi mesi. Venerdì si è appreso che Marty è oggetto di un'inchiesta del procuratore straordinario Stefan Keller, che ha pure condotto il procedimento penale sugli incontri tra l'ex procuratore generale della Confederazione Michael Lauber e il presidente della FIFA Gianni Infantino. Marty ha assistito a vari incontri fra Lauber e Infantino, come quello del 16 giugno 2017 che nessuno dei protagonisti ha sostenuto di ricordare e che non sono stati messi a verbale.

MPC, Marty sotto inchiesta

MPC, Marty sotto inchiesta

TG di sabato 01.05.2021

 

Stando al portavoce, al momento di ingaggiare Marty, le FFS sapevano che il procedimento penale era stato esteso per coinvolgerlo. Sulla vicenda vige la presunzione di innocenza.

ATS/dielle
Condividi