Attualmente per legge si ha diritto a solo un giorno di congedo (© Tipress)

Congedo paternità in Parlamento

Una pausa di due settimane per chi diventa papà ricevendo l'80% del salario: è il controprogetto trasmesso al Consiglio degli Stati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

All’indomani della nascita di un figlio, i padri devono poter beneficiare di un congedo di due settimane durante il quale percepire l'80% del salario. È il contenuto del controprogetto avanzato, in risposta a un'iniziativa popolare, dalla Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati (CSSS-S), che martedì lo ha approvato con 7 voti favorevoli contro 3 contrari e un astenuto e poi trasmesso alla Camera dei Cantoni.

Il controprogetto indiretto prevede un congedo pagato di due settimane del quale i neogenitori possono usufruire nei sei mesi seguenti alla nascita del figlio, in blocco o in giornate singole. Analogamente a quanto accade per le mamme sarà finanziato mediante l'ordinamento delle indennità di perdita di guadagno.

Inoltre, con 8 voti a 4, la CSSS-S suggerisce alla Camera di rifiutare l'iniziativa popolare. Entrambi gli oggetti sono del resto già pronti per essere discussi nel corso della sessione estiva del Parlamento.

ATS/EnCa
Condividi