Recenti cifre mostrano una tendenza inquietante (archivio tipress)

Giovani a rischio Xanax

Preoccupa il consumo a fini di sballo fra gli adolescenti svizzeri. L'abuso del noto psicofarmaco appare in crescita

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È uno fra gli psicofarmaci più conosciuti, ha note proprietà ansiolitiche, ma il suo abuso o la sua assunzione insieme ad altre sostanze psicoattive può portare a rischi serissimi per la salute. È lo Xanax. E il suo consumo a fini di "sballo" fra i giovani è sempre più al centro delle preoccupazioni dei professionisti impegnati nella lotta alle dipendenze.

Il fenomeno appare in crescita. I dati illustrati dalla fondazione Dipendenze Svizzera mostrano che nel 2018 il 4,5% dei ragazzi e il 4% delle ragazze quindicenni aveva già consumato Xanax come sostanza stupefacente. Allarmante è inoltre la tendenza ad assumerlo insieme ad alcool o benzodiazepine. Con tutti i rischi che ne derivano, come quello dell'arresto respiratorio.

Due episodi, nella regione di Basilea, hanno di recente riportato in evidenza tali pericoli: un 20enne è deceduto dopo aver ingerito un cocktail di ansiolitici e anfetamine; un 12enne è invece finito ricoverato in ospedale dopo l'ingestione di diverse compresse di Xanax.

Il farmaco, di per sè ottenibile solo su prescrizione medica, può però essere acquistato illecitamente attraverso Internet o i canali del mercato nero.

RG/ARi

*Il tema sarà approfondito nella serata di oggi, venerdì, dalla trasmissione RSI "Patti Chiari", in onda su La1

Psicofarmaci a Patti Chiari

Psicofarmaci a Patti Chiari

Il Quotidiano di venerdì 24.01.2020

Condividi