Lo sviluppo della rete 5G divide gli svizzeri
Lo sviluppo della rete 5G divide gli svizzeri (keystone)

Il 5G divide gli svizzeri

Il rapido sviluppo della rete annunciato ad aprile dal Consiglio federale non fa l'unanimità con il 41,7% della popolazione contrario

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il rapido sviluppo della rete 5G annunciato ad aprile dal Consiglio federale divide gli svizzeri. Il 42,5% della popolazione sarebbe favorevole, mentre il 41,7% contrario. È quanto emerge da un sondaggio rappresentativo pubblicato oggi, giovedì, dal servizio online di confronti Comparis.

Le donne sono chiaramente più scettiche degli uomini, tanto che solo il 29,7% di loro sostiene la veloce estensione, mentre questa quota sale al 55,1% tra gli uomini. La metà è contraria, contro un 33,6% di uomini. La fascia di età più favorevole è quella degli over 55 (46,2%), davanti ai giovani tra i 18 e i 35 anni (45%).

5G, una rete di dubbi

5G, una rete di dubbi

Il Quotidiano di sabato 29.06.2019

 

I 36-55enni sono meno propensi, con il 38,3% pro e il 44,6% contro. Il numero di sostenitori è nettamente più alto tra le persone con un'istruzione superiore (47,3%) rispetto a chi ha un livello di formazione più basso (38,3%).

Condividi