I contrari in conferenza stampa (keystone)

Infermieri, "basta il controprogetto"

Il comitato contrario all'iniziativa in votazione il 28 novembre prende posizione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le cure infermieristiche in Svizzera vanno rinforzate, lo riconoscono anche i contrari all'iniziativa in votazione popolare il 28 novembre, che come Governo e maggioranza del Parlamento ritengono tuttavia "eccessive" le richieste formulate nel testo. Per raggiungere lo scopo - hanno sostenuto esponenti di PLR e UDC oggi, venerdì, davanti alla stampa - è sufficiente il controprogetto elaborato dal Legislativo.

Giovedì a Berna un corteo per il
Giovedì a Berna un corteo per il "sì" (keystone)

Le disposizioni relative al salario di una categoria professionale, affermano, non devono trovare posto in un articolo costituzionale. Non deve essere inoltre la Confederazione a regolare le condizioni di lavoro, un compito che spetta ai partner sociali ed eventualmente ai Cantoni. L'iniziativa chiede principalmente tre cose: che Confederazione e Cantoni facciano in modo che vi sia un numero sufficiente di infermieri diplomati, che la professione diventi più attrattiva e, per l'appunto, che vengano migliorate le condizioni di lavoro. È su quest'ultimo aspetto che le posizioni divergono.

Dal Notiziario delle 06.00 del 22.10.21 - La corrispondenza da Berna di Gian Paolo Driussi
Dal Notiziario delle 06.00 del 22.10.21 - La corrispondenza da Berna di Gian Paolo Driussi
 

Stando al primo sondaggio SSR, l'iniziativa gode almeno per il momento dei favori della popolazione: il 78% dei partecipanti intende votare "sì".

Condividi