La vie en jaune... (twitter)

La sabbia del Sahara sulla Svizzera

Proviene da Mauritania, Mali e Algeria. Si è levata in aria, a un'altezza da due a cinque chilometri, ed è stata trasportata dai venti del sud

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La sabbia del Sahara oggi ha oscurato visibilmente il cielo in alcune parti della Svizzera. Il fenomeno non è un problema per gli esseri umani, ma causa più nuvole nel cielo, riferisce MeteoSvizzera.

 

Dopo che le concentrazione di polvere dal deserto africano era già aumentata ieri, oggi ancora più sabbia è arrivata in Svizzera provocando foschia e dando alla luce una tonalità lattea giallo-rosea. Meteorologi e testimoni oculari hanno postato foto sui social media.

Domani, un fronte freddo dovrebbe interessare la Svizzera con precipitazioni e masse d'aria mutevoli che toglieranno sabbia dall'atmosfera.

La sabbia proviene principalmente da Paesi dell'Africa nord-occidentale, ossia Mauritania, Mali e Algeria. Si è levata in aria, a un'altezza da due a cinque chilometri, a causa delle condizioni meteorologiche e delle temperature calde, prima di essere trasportata fino in Svizzera dai venti del sud.

 
ats/joe.p.
Condividi