Soldi, soldi, soldi...
Soldi, soldi, soldi... (©Ti-Press)

La trasparenza non piace

Il Consiglio federale respinge l’iniziativa popolare attraverso la quale si chiede luce sul finanziamento della politica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio federale boccia l’iniziativa popolare "Più trasparenza nel finanziamento della politica" poiché, a suo avviso, “una regolamentazione nazionale del finanziamento dei partiti e delle campagne di voto non è conciliabile con le specificità del sistema politico svizzero”.

Il Governo, in una nota diramata mercoledì, sottolinea che, alla luce di questa considerazione di fondo, chiederà al Parlamento di respingere la proposta, senza controprogetto, sostenuta, fra gli altri, da esponenti socialisti, verdi, borghesi-democratici ed evangelici.

L'iniziativa sulla trasparenza, depositata il 10 ottobre 2017 corredata di 109'826 firme valide, chiede che la Confederazione emani a livello federale prescrizioni sulla pubblicità del finanziamento dei partiti, delle campagne elettorali e delle campagne di voto. Non solo, il testo prevede pure che i partiti rendano pubblici bilancio e conto economico nonché la provenienza di ogni donazione superiore ai 10'000 franchi.

ATS/bin

Condividi