Il consigliere di Stato ginevrino Pierre Maudet (keystone)

Maudet rischia il processo

La procura ginevrina intende rinviare a giudizio il consigliere di Stato per aver accettato un viaggio ad Abu Dhabi nel 2015

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Pierre Maudet rischia di doversi presentare in tribunale per aver accettato nel 2015 un viaggio ad Abu Dhabi offerto dall'emiro Mohamed bin Zayed Al-Nahyan. La procura, pur avendo archiviato parte delle accuse, non intende accontentarsi di un decreto d'accusa e vuole rinviarlo a giudizio.

Il consigliere di Stato ginevrino ha definito, durante una conferenza stampa mercoledì, questa tappa "positiva" poiché restringe i capi d'accusa. "Non sono una vittima, ma un bersaglio", ha dichiarato Maudet riferendo di non avere intenzione di dimettersi per il momento e che lo farà solo se condannato.

Un'affermazione contraria a quella annunciata nel novembre del 2018 quando aveva dichiarato che si sarebbe dimesso in caso di processo. A sottolinearlo è stato il presidente del PLR di Ginevra, che non ha escluso l'espulsione dal partito.

 
ATS/RG/YR
Condividi