Occorrerà rinunciare a qualche piccolo sfizio
Occorrerà rinunciare a qualche piccolo sfizio (keystone)

Megadirettori più poveri

I numeri uno delle maggiori aziende svizzere non sono più i meglio pagati d'Europa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I direttori generali delle aziende svizzere non sono più i meglio pagati d'Europa. Sono infatti stati superati dai colleghi spagnoli, indica la società di consulenza Towers Watson, che giovedì ha presentato uno studio in merito. In media, i compensi complessivi assegnati nel 2014 ai numeri uno delle 100 maggiori imprese del continente si sono attestati a 5,4 milioni di euro.

Le società elvetiche considerate (ABB, Credit Suisse, Nestlé, Novartis, Richemont, Roche, Swiss Re, Syngenta, UBS e Zurich) hanno versato 7 milioni (il 14% in meno), quelle iberiche 7,2. La componente variabile degli emolumenti ha giocato un ruolo determinante, spiegano gli esperti.

Nell'elenco seguono i gruppi britannici (6,6 milioni assegnati ai loro capitani), tedeschi (5,8), francesi (3,2), olandesi, belgi e lussemburghesi (2,9), italiani (2,9) e dell'Europa settentrionale (2,3).

ATS/dg

Condividi