Meglio una gallina oggi...

La loro richiesta, durante il lockdown, è aumentata al punto che ora ci sono le liste d’attesa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Qualcuno le vuole per non sprecare gli avanzi, altri per avere uova fresche tutti i giorni, altri ancora perché hanno molto più tempo libero e hanno quindi anche bisogno tenersi occupati. Tra i molti effetti strani del lockdown, c’è anche un importante aumento della richiesta di galline ovaiole.

 

Impossibile star dietro a tutte le richieste, ha confermato GalloSuisse, l’organizzazione mantello dei produttori di uova che, tramite il suo presidente Daniel Würgler, ha fatto sapere che ormai si è arrivati addirittura alle liste d’attesa. Chi desidera una gallina dovrà attendere agosto o addirittura settembre.

Il fenomeno non è tutto svizzero; anche in altri Paesi come Francia e Belgio, la richiesta è esplosa durante questi mesi. Allevarle non è difficile, basta che siano sempre almeno due, che non manchi loro mai cibo, acqua, spazio e un riparo. Importante poi è registrarle, affinché in caso di epidemie come l’aviaria, le autorità sappiano sempre dove si trovano.

KiNa

Condividi