Un'eccedenza straordinaria, pari a 253 milioni di franchi, sarà quindi restituita attraverso le riduzioni agli affiliati (keystone)

Meno incidenti e premi al ribasso

Quelli assicurativi della Suva, visto il minor numero di sinistri nel 2020 a causa del lockdown, il prossimo anno saranno ridotti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Suva ha annunciato oggi, venerdì, una riduzione dei suoi premi assicurativi per il 2022. Il calo è da ricondurre alla netta diminuzione degli incidenti, lo scorso anno, a causa del lockdown imposto dalla pandemia.

 

Il numero di incidenti sul lavoro è infatti calato del 10,8% rispetto all'anno prima. Di analoga portata (-10,9%) la diminuzione di quelli nel tempo libero, sempre sulla scorta dei dati presentati oggi, a Lucerna, per il rapporto annuale dell'istituto nazionale di assicurazione contro gli infortuni.

Un'eccedenza straordinaria di 253 milioni di franchi verrà quindi restituita agli assicurati sotto forma di "premi storicamente bassi". E questo perché, oltre ad una riduzione delle spese, l'istituto ha conseguito sul mercato degli investimenti un'eccedenza sui redditi nell'ordine di 526 milioni. Anche di questa beneficeranno gli affiliati, attraverso un rimborso del 22% dei premi netti.

ATS/ARi

Condividi