Balthasar Glättli si è così espresso in un'intervista pubblicata oggi dalle testate romande del gruppo Tamedia
Balthasar Glättli si è così espresso in un'intervista pubblicata oggi dalle testate romande del gruppo Tamedia (keystone)

"No a un seggio in Governo a spese del PS"

I Verdi, afferma il loro presidente, puntano al Consiglio federale ma non intendono per questo silurare la loro alleanza con i socialisti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Se i partiti di centrodestra offrissero ai Verdi un seggio in Consiglio federale a spese dei socialisti, gli ecologisti non lo accetterebbero. È quanto ha dichiarato il loro presidente Balthasar Glättli, spiegando di non voler silurare l'alleanza con i socialisti per entrare nel collegio governativo.

"Esigiamo questo seggio per spingere la questione ecologica, e per questa finalità ci servono due socialisti", afferma il consigliere nazionale in un'intervista pubblicata sabato dalle testate romande del gruppo Tamedia, sottolineando che i Verdi non debbono prestarsi ad un gioco volto a danneggiare l'area di sinistra.

Il Faro: c'è un seggio che balla

Il Faro: c'è un seggio che balla

TG 20 di martedì 19.10.2021

Glättli ha quindi ribadito la pretesa di un seggio ecologista in governo: "è inaccettabile che PLR e UDC detengano una maggioranza assoluta in Consiglio federale benché non abbiano la maggioranza né in Parlamento, né tra la popolazione". L'obiettivo degli ecologisti per le prossime elezioni federali è di eguagliare o anche superare l'exploit del 2019, quando alle urne raggiunsero una quota di preferenze del 13,2%.

ATS/ARi
Condividi