Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (keystone)

Nuovo vaccino bivalente, Moderna chiede omologazione

È stata presentata a Swissmedic - Il preparato sarebbe efficace contro la variante iniziale del coronavirus e contro le due sottovarianti Omicron

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Moderna ha presentato a Swissmedic una domanda di omologazione per un ulteriore vaccino bivalente anti Covid-19. Questo sarebbe efficace contro la variante iniziale del virus nonché le due sottovarianti Omicron.

Il nuovo vaccino contiene sia mRNA del vaccino originale contro il Covid-19 di Moderna (Spikevax) sia "RNA messaggero volto a stimolare la produzione di anticorpi neutralizzanti specifici diretti contro le sottovarianti Omicron BA.4 e BA.5", indica Swissmedic in una nota odierna.

Ogni modifica apportata a un medicamento può influire sulla sua sicurezza, efficacia o qualità, ricorda Swissmedic. I dati scientifici devono dimostrare che l'efficacia dei vaccini bivalenti anti Covid-19 contro i ceppi virali originali sia pari a quella dei vaccini già omologati, nonché un beneficio aggiuntivo nei confronti delle nuove varianti del virus (Omicron BA.4 e BA.5).

 
Condividi