L'UFCOM indagherà sulla panne di Swisscom (keystone)

Panne Swisscom, l'UFCOM indaga

La concessione dell'operatore potrebbe essere modificata, limitata, sospesa o anche revocata

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Guai in vista per Swisscom: in seguito alla seconda grande panne nel giro di un mese che ha messo fuori uso i numeri di emergenza, l’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) ha deciso di avviare “un’indagine approfondita delle cause”, stando a un comunicato diffuso mercoledì.

Swisscom è tenuta, in base alla legge sulle telecomunicazioni, a garantire l’accesso ai servizi di chiamata d’emergenza. Al momento i funzionari di Berna non dispongono ancora di un rapporto dettagliato sul guasto e non è quindi possibile per il momento fare commenti precisi su quanto successo.

Se l’UFCOM constaterà una violazione delle disposizioni vigenti potrà chiedere a Swisscom di adottare misure affinché simili episodi non si ripetano. Potrebbe anche intervenire sulla concessione dell’operatore, completandola con ulteriori requisiti o, nei casi più gravi, limitandola, sospendendola o revocandola.

ats/mrj

L'approfondimento Quanto sei fragile rete?

Seconda panne in un mese per Swisscom

Seconda panne in un mese per Swisscom

Il Quotidiano di mercoledì 12.02.2020

Panne Swisscom, Berna indaga

Panne Swisscom, Berna indaga

TG di mercoledì 12.02.2020

 
Condividi