In Svizzera si mira a una maggiore presenza d'auto elettriche come la BMW i3s
In Svizzera si mira a una maggiore presenza d'auto elettriche come la BMW i3s (BMW Media)

Più auto elettriche in Svizzera

Maggiore impegno per la diffusione dei veicoli "a corrente" nella Confederazione ma senza incentivi particolari

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Aumentare la quota di veicoli elettrici sulle strade svizzere è l'obiettivo che si sono prefissati esponenti di Confederazione, cantoni e città durante una tavola rotonda svoltasi nei giorni scorsi a Berna.

Il settore della mobilità dipende per il 95% circa dai carburanti fossili e una maggior presenza di auto elettriche darebbe modo di ridurre tali consumi. Si è così deciso che entro il 2022 la quota dei veicoli elettrici dovrà esser pari al 15% delle nuove immatricolazioni contro l'attuale 2,7%, per quanto negli ultimi mesi tra elettriche e ibride la media è del 6,4% circa.

Il Governo federale ha fatto sapere che non saranno introdotte sovvenzioni per l'acquisto di veicoli elettrici come avviene altrove, ma rimarranno in vigore, per il momento, le agevolazioni esistenti. La discussione ha evidenziato pure diverse modalità di approccio tra chi punta su una rete ben più capillare di ricarica e chi chiede ulteriori stazioni di ricarica veloce: di fatto ciò che serve davvero è la creazione di un'infrastruttura di ricarica ottimale.

RG/ATS/EnCa

Condividi