La consegna del Sasso del Diavolo da parte del presidente dell'Iniziativa delle Alpi Jon Pult
La consegna del Sasso del Diavolo da parte del presidente dell'Iniziativa delle Alpi Jon Pult (Iniziativa delle Alpi)

Sasso del Diavolo ad Air Deluxe

L'Iniziativa delle Alpi ha attribuito i suoi riconoscimenti per il trasporto più assurdo e per il progetto più meritevole

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’Iniziativa delle Alpi ha attribuito mercoledì i suoi riconoscimenti per il 2019: il “Sasso del diavolo”, per il trasporto più assurdo, è stato attribuito all’aria delle Alpi spray, mentre il “Cristallo di rocca” è stato assegnato alle associazioni di difesa dei consumatori per il loro "Caffè riparazione".

Venditori d'aria

Venditori d'aria

di Chiara Camponovo e Gioele Di Stefano (Patti chiari, 27.09.2019)

 

Swiss Air Deluxe, quindi, si è vista assegnare dai simpatizzanti dell'organizzazione il premio meno edificante poiché hanno ritenuto che la "compressione in bomboletta spray dell’aria alpina e la sua esportazione sia il trasporto più assurdo". Queste bottigliette, viene sottolineato in una nota, sono esportate fino in Asia, un percorso di 20'000 chilometri che causa emissioni di gas a effetto serra per un prodotto di dubbia utilità.

Premiato il trasporto più assurdo
Premiato il trasporto più assurdo (Iniziativa delle Alpi)

Le associazioni di difesa dei consumatori, invece, sono state premiate per le loro iniziative gratuite attraverso le quali cercano di ridurre il trasporto di merci e prolungare la vita di elettrodomestici e apparecchi di varia natura. "Riparare piuttosto che gettare e ricomprare, ecco un modo eccellente per far durare i nostri beni di consumo e ridurre il nostro impatto sull'ambiente", ha dichiarato Regula Rytz, del comitato dell’Iniziativa delle Alpi.

 
bin
Condividi