La percentuale di chi ha rinunciato a tutti i prodotti di origine animale è raddoppiata in un anno (Keystone)

Sempre più persone rinunciano alla carne

Vegani e vegetariani sono più numerosi tra i giovani e le donne in Svizzera

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La percentuale di vegani in Svizzera è raddoppiata in un anno. Nel 2020 le persone che non consumano prodotti di origine animale rappresentavano lo 0,3% della popolazione, quest'anno la proporzione è salita allo 0,6%. La percentuale di chi non mangia carne è aumentata dal 3,4 al 4,1%.

In totale si contano circa 38'000 vegani e oltre 250'000 vegetariani. Sono soprattutto i più giovani e i laureati ad aver scelto di non consumare carne o prodotti di origine animale, secondo uno studio dell'associazione Swissveg.

La percentuale di vegetariani tra i giovani fra i 14 e i 34 anni è del 6,2%, contro 4,9% l'anno scorso. Fra gli over 55 anni, solo il 2,7% ha eliminato la carne (2020: 2,2%). I vegani nella fascia di età 14-34 anni sono ora l'1,2%, il triplo rispetto all'anno precedente. Fra chi ha più di 55 anni la percentuale è dello 0,2%, il doppio rispetto al 2020.

Dallo studio emergono chiare differenze tra i generi. Il 5,7% delle donne mangia vegetariano (5% nel 2020), mentre fra gli uomini la percentuale è del 2,5% (1,7%). L'1% delle donne (0,5%) e lo 0,2% degli uomini (0,1%) hanno eliminato tutti i prodotti animali.

L'alternativa alla carne

L'alternativa alla carne

TG 20 di domenica 16.05.2021

 
ATS/sf
Condividi