La Confederazione prevede di accogliere 500 rifugiati in 3 anni
La Confederazione prevede di accogliere 500 rifugiati in 3 anni (reuters)

Siria, “la Svizzera fa poco”

Amnesty International giudica insufficienti le azioni della Confederazione per far fronte alla crisi umanitaria

La sezione elvetica di Amnesty International ritiene che la Svizzera stia facendo troppo poco in relazione all’emergenza umanitaria in Siria. La Confederazione, infatti, accoglierà 500 profughi sull’arco di 3 anni, una cifra giudicata insufficiente dall’associazione che chiede l'introduzione di contingenti mensili.

Con il sistema proposto “si potrebbero aiutare in modo continuo profughi particolarmente vulnerabili come donne e bambini”, scrive Amnesty in un comunicato, “inoltre, bisognerebbe facilitare il ricongiungimento familiare”.

L’organizzazione invita il Governo anche a semplificare le procedure d’asilo per i rifugiati siriani. “Le persone fuggite dal conflitto sono spesso fortemente traumatizzate” e necessitano di aiuto psicologico.

ats/ZZ

Condividi