La manovra, va precisato, rimane contraria alle norme della circolazione (keystone)

Sorpasso da destra, patente salva

Il ritiro resta possibile, ma non è più automatico: il Tribunale federale applica per la prima volta la nuova prassi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un sorpasso da destra su un'autostrada o una semiautostrada non deve più essere sanzionato automaticamente con un ritiro della licenza di condurre. È quanto stabilisce il Tribunale federale in una sentenza pubblicata venerdì, che applica per la prima volta la nuova prassi e accoglie il ricorso di un automobilista bernese, privato della patente per 12 mesi dall'Ufficio della circolazione del suo cantone. Fin qui la giurisprudenza classificava questa manovra fra le infrazioni gravi alle norme della circolazione.

Mon Repos ricorda però che la lista di quelle punibili con una semplice ammenda, rivista a inizio 2021 dal Consiglio federale, comprende ora anche questa fattispecie. L'ordinanza aggiornata va applicata anche se i fatti giudicati in questo caso risalgono all'anno precedente. Chi sorpassa sulla destra, quindi, può ora essere sanzionato con una semplice multa di 250 franchi.

Di questa misura più clemente, però, non bisogna abusare: la prima corte di diritto pubblico precisa che va applicata solo se non vi sono circostanze aggravanti. Nel caso in esame, il conducente si trovava sulla corsia di sorpasso e si era spostato sulla destra per superare un veicolo più lento, per poi tornare sulla sinistra. Non aveva però messo in pericolo nessuno e nemmeno disturbato l'automobilista superato. Il tutto si era svolto di giorno, con poco traffico e con condizioni stradali e di visibilità perfette.

ATS/pon
Condividi