Stessi diritti dopo la Brexit

Svizzera e Regno Unito hanno firmato un accordo che riguarda i rispettivi cittadini che vivono nell'altro paese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Svizzera e Regno Unito garantiranno reciprocamente ai rispettivi cittadini, e a titolo permanente, i medesimi diritti di cui godono ora, anche dopo l'uscita di Londra dall'Unione Europea. L'intesa, già annunciata in dicembre (vedi l'articolo correlato) è stata sottoscritta lunedì a Berna dal segretario di Stato elvetico Mario Gattiker e dal suo omologo Christopher Heaton-Harris.

RG 18.30 del 25.02.2019 La corrispondenza di Gian Paolo Driussi
RG 18.30 del 25.02.2019 La corrispondenza di Gian Paolo Driussi
 

La firma si iscrive nel quadro della strategia "Mind The Gap" del Consiglio federale che si prefigge di mantenere ed eventualmente estendere i diritti e gli obblighi vigenti nei confronti di Londra anche dopo la Brexit.

Christopher Heaton-Harris e Mario Gattiker
Christopher Heaton-Harris e Mario Gattiker (keystone)

Il testo riguarda i circa 80'000 individui che soggiornano nell'altro Stato in virtù della libera circolazione delle persone. Disciplina anche l'accesso alle assicurazioni sociali e il riconoscimento delle qualifiche professionali. Permette inoltre di il proseguimento dei servizi forniti da imprese e privati. La Confederazione e la controparte avevano già firmato quattro bilaterali sul commercio, le assicurazioni, il trasporto stradale e quello aereo.

Brexit, si continua a discutere

Brexit, si continua a discutere

TG 20 di lunedì 25.02.2019

 
ATS/pon
Condividi