L'università di Zurigo. Il caso non sembra aver fine
L'università di Zurigo. Il caso non sembra aver fine (keystone)

Università criticata per i dati

Nel caso Mörgeli l’ateneo di Zurigo ha sbagliato diffondendo troppe informazioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Crescono le critiche all’Università di Zurigo in relazione al caso Cristoph Moergeli.

Il preposto cantonale alla protezione dei dati è giunto alla conclusione che l’ateneo non ha protetto a sufficienza le proprie informazioni riservate.

L’università ha fornito l’anno scorso un numero consistente di dati su propri dipendenti alla procura pubblica per identificare chi aveva “imboccato” il Tages Anzeiger con notizie che hanno in seguito portato al licenziamento del consigliere nazionale UDC da direttore del Museo di storia della medicina e alla incriminazione per violazione del segreto d’ufficio della professoressa Iris Ritzmann. I vertici dell’iniversità ammettono di non aver agito con la dovuta cautela.

Red.MM/ats

Condividi