Il primo caso della patologia era stato diagnosticato sabato scorso nella regione di Berna
Il primo caso della patologia era stato diagnosticato sabato scorso nella regione di Berna (reuters)

Vaiolo delle scimmie: un altro caso a Ginevra

Confermata una seconda infezione in Svizzera: la persona che ha contratto la malattia è in isolamento e le sue condizioni sono buone

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un secondo caso di vaiolo delle scimmie è stato confermato in Svizzera, e più precisamente a Ginevra. La prima infezione era stata accertata sabato scorso nella regione di Berna.

La persona che ha contratto il virus, riferisce il Dipartimento ginevrino della sanità, è ora in isolamento, non necessita per ora di ricovero e presenta condizioni generali buone.

Primi elementi indicano che il paziente è stato contaminato durante un viaggio all'estero, come nel caso bernese. È ora in corso un'indagine epidemiologica per avvisare le persone che potrebbero essere state esposte.

I sintomi della malattia, che rappresenta una variante in genere meno pericolosa del vaiolo, sono inizialmente febbre alta, mal di testa, dolori muscolari e alla schiena e ingrossamento dei linfonodi. Si manifesta in seguito un'eruzione cutanea, dapprima sul volto e poi sul resto del corpo, con la formazione di vescicole, pustole e croste.

 
Condividi