(Ti-Press)

Immobiliare: nel 2014 saliranno i prezzi

Nell'ultimo decennio, i costi globali nel settore sono aumentati del 37,6%

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I prezzi delle case e degli appartamenti di proprietà, come pure gli affitti, continueranno a salire l'anno prossimo, secondo la società di consulenza Wüest & Partner.

Aumento del tasso ipotecario di riferimento

Wüest & Partner stima che se il tasso ipotecario di riferimento salirà dal 2% attuale al 4% - ossia lo scenario più probabile - la crescita degli affitti di appartamenti e case i cui contratti sono in corso potrebbe raggiungere il 27% entro il 2020.

Un terzo degli appartamenti sono residenze secondarie

Al momento attuale, il numero degli alloggi di proprietà per piano sfiora il milione: dei circa 960'000 appartamenti (il 24% del totale), un terzo è utilizzato come residenza secondaria.

In 10 anni il prezzo degli appartamenti è aumentato del 44,7%

Tra il 2003 e il 2013 il prezzo per questo tipo di abitazioni è salito del 44,7%, pari a una crescita annuale media del 3,8%. L'anno prossimo la progressione dovrebbe però indebolirsi all'1,2% a livello nazionale.

Nel 2014, +2,2% sui prezzi delle case monofamiliari

Quanto alle case monofamiliari, in un decennio i prezzi sono cresciuti del 37,6%, ossia mediamente il 3,2% all'anno, mentre per il 2014 è atteso un aumento del 2,2%, soprattutto a causa della penuria di terreni su cui costruire.

La situazione in Ticino e Grigioni

Per quanto riguarda la Svizzera italiana, le cifre seguono la media nazionale: l'incremento dei prezzi per le nuove locazioni in Ticino sarà dello 0,5% e nei Grigioni dello 0,2%, mentre per i nuovi appartamenti sarà rispettivamente dello 0,8% e dell'1%. Se si analizza l'andamento dei prezzi delle case monofamiliari negli ultimi 10 anni, essi sono aumentati del 42,5% in Ticino e del 15,6% nei Grigioni negli ultimi dieci anni.

Red.MM/ats/mrj


Condividi