L'hotel Chedi ad Andermatt
L'hotel Chedi ad Andermatt (Keystone)

Svelati gli interni dell'hotel Chedi

La megastruttura di Andermatt aprirà ufficialmente i battenti il 20 dicembre sotto il segno del lusso

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un’area di 50'000 metri quadrati con un investimento attorno ai 300 milioni di franchi, cento chilometri di cavi, 22'000 lampadine, oltre 200 caminetti, 23 ascensori, più di mille porte e 200'000 cubetti di ardesia. Sono questi i numeri del Chedi Andermatt, fiore all’occhiello del mega complesso turistico del miliardario egiziano Samih Sawiris. Il cinque stelle superior, situato a pochi passi dalla stazione nel centro del paese, è stato presentato oggi, lunedì, alla stampa. Dopo quattro anni di lavori, il progetto passa nella fase operativa.

“Con l’apertura del Chedi abbiamo terminato solo una prima fase”, ha detto il patron di Orascom, aggiungendo che in tal modo si è anche dimostrato che l’intero progetto Andermatt funziona. Sawiris si è detto raggiante per questo primo tassello, un albergo che da subito entra nella lista dei migliori alberghi in Svizzera. Nei prossimi anni al Chedi si affiancheranno altri cinque alberghi, una ventina di ville, cinquecento appartamenti di vacanza, un centro congressi e un campo da golf a 18 buche, oltre naturalmente agli impianti per gli sport invernali, impianti che collegheranno Andermatt con Sedrun.

Per i ricchi turisti che vorranno passare le festività natalizie ad Andermatt, il Chedi aprirà ufficialmente la stagione invernale il 20 dicembre… ci sono ancora alcune camere a disposizione, ci hanno assicurato alla reception, camere da 600 franchi in su a notte, nessun problema per il cliente tipo del Chedi.

Mirko Priuli


Condividi