Piantagione estirpata, immagine d'archivio
Piantagione estirpata, immagine d'archivio (keystone)

Altro sequestro di canapa

La polizia ha distrutto una coltivazione di 240 piantine, trovata in un bosco del Bellinzonese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La polizia ha distrutto un’altra piantagione di canapa all’aperto. Dopo quella individuata la settimana scorsa nelle Terre di Pedemonte (composta da oltre 2'500 piante), stavolta è intervenuta nel Bellinzonese, in un bosco situato a pochi passi dall’abitazione del coltivatore.

Gli agenti hanno trovato 240 piantine, destinate – sostiene lui – al consumo personale. L’uomo (un cittadino confederato da tempo domiciliato in Ticino) è stato sentito lunedì. La procuratrice pubblica Marisa Alfier non ha ravvisato gli estremi per l’arresto. L’inchiesta avviata nei suoi confronti resta però pendente. La difesa è stata affidata all’avvocato Mattia Bordignon.

Francesco Lepori

Condividi