Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (©Tipress)

Aperture natalizie, è ricorso

L’OCST si rivolge al TRAM contro la deroga di domenica 27 dicembre

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il sindacato OCST ha inoltrato ricorso al Tribunale Amministrativo cantonale contro la decisione del Consiglio di Stato di permettere l'apertura dei negozi in tutto il Ticino domenica 27 dicembre.

Il Governo ticinese aveva stabilito di andare oltre le abituali aperture straordinarie natalizie su richiesta della Federcommercio. Questa si diceva preoccupata del turismo degli acquisti oltreconfine visto che, senza interventi, il calendario in Ticino prevedeva tre giorni consecutivi di chiusura dei negozi (25-26-27 dicembre).

Il Consiglio di Stato aveva concesso la deroga, autorizzando l'apertura dalle 10 alle 18, “sulla base dell’interesse della popolazione a potersi riapprovvigionare in tempi ragionevoli dopo le festività natalizie”. Il sindacato ritiene però che l’Esecutivo abbia fatto un uso arbitrario del suo potere decisionale. Da qui il ricorso per violazione della legge federale sul lavoro.

Quot./Red.MM

Condividi