Passaggio di testimone

Il Quotidiano di venerdì 27.05.2022

Beni culturali sempre sotto "pressione"

Ogni anno l’Ufficio cura 50 cantieri di restauro e si esprime su 1'000 domande di costruzione - L'intervista a Simonetta Biaggio-Simona, che va in pensione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

All'Ufficio protezione beni culturali del Cantone si volta pagina. La responsabile, Simonetta Biaggio-Simona (che lo dirige da 8 anni), da settimana prossima passerà il testimone all'architetto Endrio Ruggero e andrà in pensione. È l'occasione per fare il punto sulla situazione, in un settore molto sollecitato dalla pressione edilizia.

Ogni anno l’Ufficio cura una cinquantina di cantieri di restauro e deve esprimersi su oltre 1'000 domande di costruzione per interventi su beni tutelati.

La sensibilità di alcuni Comuni è migliorata in questi anni; il buon esempio viene da alcune città che hanno stilato una lista di beni da proteggere, gli oggetti tutelati a livello locale sono moltissimi 4'200; 1'800 quelli a livello cantonale.

Caduto il progetto di un museo del territorio, per questo ricco patrimonio rimane l’esposizione appena rinnovata del Castello di Montebello e quella del Castello Visconteo di Locarno, con i bellissimi vetri romani, unici in tutta Europa.

Quot
Condividi