Il cinema soffre (Ti-Press)

Cinema, lavoro ridotto per evitare i tagli

Il sindacalista Paolo Coppi dell'OCST spera che ricorrendo a questa indennità si possano evitare i cinque licenziamenti al Cinestar di Lugano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Cinestar di Lugano ha disdetto il rapporto di lavoro con cinque dipendenti per far fronte alle difficoltà economiche incorse a causa delle limitazioni anti-Covid-19. La struttura multisala è attualmente chiusa. Secondo il sindacato OCST si potrebbe però evitare questa soluzione facendo capo alle misure di sostegno messe in atto.

"Il cinema è uno dei settori più colpiti. Sappiamo di un numero discreto di lettere di disdetta. Vorremmo capire se facendo ricorso all'orario ridotto ci sarebbero i margini per fermare queste misure. Dal nostro punto di vista, in una situazione come quella attuale, ogni alternativa al licenziamento va assolutamente perseguita", ha commentato il sindacalista Paolo Coppi.

Cinestar, licenziamenti confermati

Cinestar, licenziamenti confermati

Il Quotidiano di venerdì 20.11.2020

 
FD/CSI
Condividi