Romancio e italiano banditi dall'aula
Romancio e italiano banditi dall'aula

"Grigioni, cantone trilingue"

Manuele Bertoli reagisce all'iniziativa che vuole introdurre solo il tedesco e l'inglese alle elementari come lingue straniere

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Spero, e voglio essere fiducioso, che i grigionesi siano capaci di riconoscere, durante la votazione popolare, la loro identità: quella di un cantone trilingue che comprende anche l’italiano e il romancio", ha affermato ai microfoni della RSI il presidente del Governo ticinese Manuele Bertoli.

I grigionesi potranno infatti votare sull'iniziativa che prevede solo tedesco e inglese alle elementari come lingue straniere: "Il federalismo funziona se tutti si mettono in gioco, se alcuni si chiamano fuori, la questione deve essere riportata a Berna", sostiene Bertoli.

"L’autonomia cantonale, su questo tema, è stata rimessa in discussione cercando la via dell’armonizzazione. Se quest’ultima non dovesse funzionare la palla ritornerà al Consiglio federale", conclude il consigliere di Stato socialista.

CSI/MABO

Dal Quotidiano:

Le lingue infiammano il dibattito

Le lingue infiammano il dibattito

Il Quotidiano di mercoledì 03.05.2017

Condividi