L'incidente è avvenuto in zona San Paolo (Rescue Media)

Incidente mortale a Bellinzona

Un macchinista ha perso la vita lunedì sera dopo essere stato investito da un treno passeggeri che viaggiava in direzione di Biasca

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Grave incidente, lunedì sera poco dopo le 22.00, sui binari all’entrata nord della stazione FFS di Bellinzona, in zona San Paolo. Andrà chiarito il motivo per il quale un macchinista delle FFS, un 62enne cittadino svizzero residente nel Bellinzonese, si trovasse sul sedime ferroviario prima di essere investito da un treno passeggeri che procedeva in direzione nord.

A seguito delle gravi lesioni riportate, si legge nel comunicato della polizia, l’uomo è deceduto sul posto e a nulla è valso il tempestivo intervento dei soccorritori della Croce Verde di Bellinzona. Il tecnico stava lavorando presso lo scalo merci della capitale cantonale quando è stato travolto dal convoglio diretto verso Biasca.

Sul posto sono giunte anche la polizia cantonale, la polcomunale cittadina e la polizia ferroviaria per le indagini. Si è perciò trattato di un incidente sul lavoro e non di un gesto estremo, ma l'inchiesta dovrà stabilire la dinamica dei fatti e se siano state rispettate le normative di sicurezza. Il traffico sul tratto ferroviario è rimasto bloccato per alcune ore.

Macchinista morto a Bellinzona

Macchinista morto a Bellinzona

TG 12:30 di martedì 07.04.2020

Morte sui binari

Morte sui binari

Il Quotidiano di martedì 07.04.2020

 
PSo/EnCa
Condividi