La mente è sotto stress

Il 10 ottobre si celebra la Giornata Mondiale della Salute Mentale - La pandemia ha peggiorato la situazione, facendo aumentare i livelli di ansia, depressione, solitudine,...

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una degli aspetti che la pandemia ha messo più duramente alla prova è la mente. E oggi, domenica 10 ottobre, si vuole porre l'attenzione una volta di più sulla psiche umana, grazie alla Giornata Mondiale della Salute Mentale. Il tema dell'edizione 2021 è "la salute mentale in un mondo ineguale".

Si parte dai più piccoli, quei bambini di tutto il mondo che a causa della crisi sanitaria hanno sviluppato ancor più sentimenti negativi. Tra i minori sono in crescita i livelli di depressione, ansia, solitudine e autolesionismo. Nei Paesi dove le scuole sono rimaste chiuse dalle 17 alle 19 settimane, inoltre, il malessere psicologico è aumentato nel 96% dei casi, secondo quanto indicato da Save the children.

 

Si passa poi agli adulti, persone come Manuel, che ha sofferto di crisi depressive dopo il divorzio: "Sono stato molto stigmatizzato anche da amici, che mi dicevano 'ma tu non sei malato'. Ho dovuto frequentare persone con il mio stesso problema per rendermi conto di avere qualcosa in me che non mi faceva funzionare bene". Oggi lavora al Club'74, un'associazione con finalità socioterapeutiche e che ha sede all'Organizzazione sociopsichiatrica cantonale di Mendrisio.

 

Di casi come quello di Manuel ce ne sono tanti, in Ticino come in Sivzzera. Basti pensare che circa 9 persone su 10 conoscono qualcuno con disturbo psichico. Ma è proprio al Sud della Alpi che che cose vanno peggio: nel 2017 il 24,3% della popolazione mostrava sintomi di disagio psicologico da medio a grave. Una percentuale molto superiore alla media nazionale (15,1%) indicata dall'indagine sulla salute in Svizzera condotta in quell'anno. L'Ufficio federale della sanità pubblica ricorda anche che l'aspettativa di vita dei malati psichici si riduce dai 10 ai 25 anni.

FD/Quot
Condividi