Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (Ti-Press)

"Le 12 zone non vanno bene"

La mappa dei luoghi in cui potrebbe servire una tessera per raccogliere funghi fa già discutere

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La mappa delle dodici zone sparse in tutto il Ticino, in cui potrebbe essere necessaria una tessera per raccogliere funghi fa discutere. Uno dei rischi evocati nella giornata di oggi, giovedì, è che le aree libere, come ad esempio la Vallemaggia o la Val Verzasca, vengano prese d'assalto dagli appassionati ostili al tesserino.

"Tutte queste persone che vengono da oltrefrontiera si riverseranno evidentemente in Vallemaggia, in Val Verzasca, in parte nelle Centovalli e avremo un'invasione", ha affermato ai nostri microfoni Fiorenzo Dadò, membro del consiglio direttivo dell'Associazione dei comuni della Vallemaggia.

Per ora le zone nell'obbiettivo sono Lucomagno, Carì, l'area fra Dalpe e Gribbio, il Nara, Vergeletto, Palagnedra, il Gambarogno, Isone e Valle Morobbia, i Monti di Medeglia, quelli di Gradiccioli (sul Lema) e infine, scendendo più a sud, il Generoso e il San Giorgio.

CSI/ads

 
Condividi