Marco, magazziniere e... attore

Al Festival di Locarno si occupa di logistica. Il lavoro è imponente, e Marco Mottai non ha avuto neanche il tempo di vedere il film in cui recita...

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Durante il Festival del Film corre da una parte all'altra di Locarno per gestire tutto quello che riguarda volantini, gadget, riviste, programmi. È Marco Mottai, magazziniere e responsabile del materiale.

La quantità di roba da gestire è imponente: una cosa come 60'000 programmini, 8'000 cataloghi e, ogni giorno, 10'000 copie della rivista Locarno Daily. Per fortuna, ad aiutarlo ci sono i suoi "super-ragazzi", come li definisce lui.

Il lavoro è così tanto che Marco non è neanche riuscito a vedere il corto in cui ha recitato... Sì, perché oltre a occuparsi del magazzino, il 47enne di Gordevio è anche un attore teatrale. Quest'anno è apparso in un cortometraggio di George Varsimashvili realizzato all'interno di un progetto dal titolo "Under the god", prodotto in Ticino con la supervisione di Bela Tarr e che ha coinvolto alcune decine di altri giovani registi ed ex studenti del CISA.

"Under the god" sul sito del Festival

Bleff
Condividi