Rendering digitale del futuro polo sportivo
Rendering digitale del futuro polo sportivo (©Tipress)

Polo sportivo a Lugano, è referendum

Lo lancia l'MPS che lo definisce "la più inutile operazione immobiliare finanziata con soldi pubblici che sia mai stata realizzata in Ticino"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Movimento per il socialismo (MPS) ha deciso di lanciare un referendum contro i progetti relativi alla realizzazione del Polo Sportivo e degli Eventi (PSE) sul quale  il Consiglio comunale di Lugano dovrà pronunciarsi.

“Nei prossimi anni – si legge in una nota stampa - le cittadine e i cittadini luganesi dovranno pagare almeno 350 milioni di franchi al Credit Suisse e al gruppo immobiliare HRS Real Estate AG per un’opera che così concepita non risponde assolutamente ai bisogni socio-sportivi della comunità, sicuramente legittimi”.

Per l’MPS non è un’esagerazione politica affermare che “il PSE costituisca la più inutile operazione immobiliare finanziata con soldi pubblici che sia mai stata realizzata in Ticino”.  

Il Movimento – si legge infine – “ha elaborato un ampio documento che condensa le nostre critiche al progetto”.  Verrà presentato nel corso di un incontro con la stampa, che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni.

Avanza il polo sportivo luganese

Avanza il polo sportivo luganese

Il Quotidiano di mercoledì 23.12.2020

 
Red. MM/SP
Condividi