I ristorni dei frontalieri continuano a crescere
I ristorni dei frontalieri continuano a crescere (Tipress)

Sempre più ristorni

Nel 2019 versati all’Italia 94,8 milioni di franchi per 64'679 frontalieri. L'anno prima 84 milioni, due anni fa 83,5 milioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La cifra dei ristorni continua ad aumentare. Si è tenuta oggi in videoconferenza, a causa della situazione pandemica, l’annuale riunione bilaterale prevista dall’articolo 5 dell’Accordo italo/svizzero del 1974 sull’imposizione fiscale dei lavoratori frontalieri italiani e sulla relativa compensazione finanziaria a favore dei Comuni italiani di confine.

La delegazione italiana ha illustrato la ripartizione – tra gli enti locali interessati – delle somme ristornate per l’anno 2018, informando in merito alle opere realizzate ed in fase di progettazione.

Quella svizzera ha invece comunicato che l’importo della compensazione finanziaria sulle remunerazioni dei frontalieri per il 2019 ammonta a franchi 94'837'042, di cui è già stato effettuato il relativo versamento, per 64'679 frontalieri.

Nel 2018 la Svizzera aveva versato all'Italia 84 milioni di franchi in ristorni, nel 2017 invece 83,5 milioni.

Pareri diversi per l'accordo sui frontalieri

Pareri diversi per l'accordo sui frontalieri

Il Quotidiano di venerdì 17.01.2020

 
Accordo fiscale, tempo quasi scaduto

Accordo fiscale, tempo quasi scaduto

Il Quotidiano di giovedì 20.06.2019

 
Condividi