Oltre a trasportare contenitori più grandi il corridoio di 4 metri permetterà anche di far circolare i treni a due piani
Oltre a trasportare contenitori più grandi il corridoio di 4 metri permetterà anche di far circolare i treni a due piani (©Ti-Press)

Si alza l'asse del S. Gottardo

Le FFS a Biasca hanno avviato i lavori per il corridoio di quattro metri dall'Italia alla Germania

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La realizzazione del corridoio di quattro metri sull'asse ferroviario del San Gottardo dal confine italiano a quello tedesco ha preso ufficialmente il via. Giovedì mattina Ufficio federale dei trasporti e FFS hanno presentato a Biasca i primi cantieri del progetto. Nel 2020 (una volta completata anche AlpTransit) permetterà di caricare sui treni tutti i contenitori più utilizzati dagli spedizionieri in Europa (compresi i grandi semi-rimorchi) e trasferire quindi più merci dalla strada alla rotaia. Ma non solo. Grazie al profilo più alto sarà anche possibile utilizzare i treni viaggiatori a due piani.

I cantieri nelle gallerie di Crocetto (275 metri) e Giustizia (64 metri) in funzione dal 1874 sono i primi a partire. Nei prossimi sei anni verranno ampliati circa 20 tunnel per fare in modo che agli angoli siano alti 4 metri. Inoltre al Bözberg verrà realizzato un nuovo tunnel. Si dovranno inoltre adattare pensiline, impianti per la corrente, segnali e sovrappassi. Nell’Italia del nord Rete ferroviaria italiana adatterà le tratte verso Milano e Luino.

Diem

Dal Quotidiano:

 

Un corridoio da 990 milioni

 

Condividi