Campione d'Italia (© Ti-Press/Carlo Reguzzi)

Ticino batte cassa a Campione

Il Consiglio di Stato ha scritto al sindaco chiedendo quali saranno i tempi per vedere onorate le fatture dei servizi elargiti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Governo ticinese ha scritto al sindaco di Campione d'Italia - in copia anche al presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, al Prefetto di Como e al Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) - lamentando il mancato pagamento di alcune fatture, in particolare quelle per la raccolta dei rifiuti, e chiede con urgenza un incontro con le autorità italiane.

Il sindaco dell'enclave, Roberto Salmoiraghi, ha ammesso il problema ai microfoni della RSI precisando che, anche con il dissesto finanziario del comune, cercheranno di non venire meno ai pagamenti. Hanno già preso contatti con il Governo centrale, a Roma, che dovrebbe provvedere a far venire un commissario prefettizio per la gestione dei debiti pregressi.

Campione versa al cantone, che gli garantisce una serie di servizi compreso il ritiro dei rifiuti, circa 300'000 franchi annui. Il rischio è che questo provvedimento, in mancanza di soldi, possa essere sospeso a breve. Va ricordato che a non essere pagati a causa del dissesto e delle mancate entrate del Casinò, da circa 4 mesi, sono anche i dipendenti comunali.

CSI/sdr

Condividi