Diverse truffe online legate a materiale sanitario e prodotti igienici (keystone)

Truffe informatiche sulla pandemia

Diversi i casi emersi lo scorso anno in Ticino - Resta diffusa la frode del finto creditore

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo scorso anno sono stati diversi i reati informatici legati alla pandemia, con truffe legate al materiale sanitario e prodotti igienici, oltre all’acquisizione illecita di dati personali tramite programmi per il telelavoro.

La Sezione analisi tracce informatiche (SATI) della polizia cantonale ticinese nel 2020 è stata attiva in 38 inchieste, ha svolto 55 perquisizioni e effettuato 1'253 analisi informatiche forensi.

Restano diffuse le truffe dei finti creditori ai danni delle aziende: la SATI ha indagato su 19 casi, dai quali è emerso un danno economico di almeno 3,3 milioni di franchi.

Bilancio della polizia ticinese

Bilancio della polizia ticinese

Il Quotidiano di lunedì 22.03.2021

 

I dati si inseriscono in un bilancio 2020 che ha visto la polizia cantonale molto sollecitata.

Reati informatici in aumento

Reati informatici in aumento

Il Quotidiano di giovedì 08.04.2021

 
sf
Condividi