Un videogame ambientato nei Grigioni

TG 20 di sabato 26.05.2018

Un videogioco alpino

Mundaun è tutto ambientato nei Grigioni. Uno dei protagonisti è ispirato al pittore Giovanni Segantini

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un videogioco ricco di misteri e paure, ambientato nelle montagne grigionesi, caratterizzato da protagonisti e tradizioni locali, paesaggi alpini e da una figura ispirata al celebre pittore Giovanni Segantini. Lo ha creato l'illustratore e programmatore di Uznach, nel canton San Gallo, Michel Ziegler che, per realizzare il suo sogno, ha dato vita a una propria casa di produzione: la Hidden Fields di Lucerna. Da quattro anni sta sviluppando il gioco chiamato "Mundaun", come l'omonimo pizzo della Surselva, dove si svolge tutta l'azione.

 

"Il protagonista riceve una lettera con la quale il parroco lo informa che suo nonno è morto nell'incendio di una stalla. Il gioco inizia con un viaggio in autopostale che porta in quei luoghi di montagna", spiega alla RSI Michel Ziegler. La scelta della vallata retica non è frutto del caso. La sua famiglia aveva una casa di vacanza a Obersaxen, proprio sotto il Piz Mundaun.

 

Anche un altro protagonista è rubato alla storia, in questo caso artistica, dei Grigioni. "È Giovanni Segantini. La trovo una figura affascinante, anche solo dal punto di vista visuale. Proprio così ci si immagina un pittore. E il pittore del mio gioco ha qualcosa di un po' diabolico, ed era insomma perfetto", confida Michel Ziegler che, prima di riprodurli in 3 dimensioni, ha disegnato a mano ogni singolo elemento del suo gioco. Uscirà la prossima primavera ma ha già ottenuto vari riconoscimenti, tra cui la recente menzione d'onore alla Game Developers Conference di San Francisco, la più importante fiera dell'industria videoludica al mondo, dove l'ambientazione nel bel mezzo di una vallata alpina grigionese non ha costituito un ostacolo. Anzi, come conferma lo stesso creatore. "È stato il grande quesito: poteva qualcosa di così svizzero funzionare anche a livello internazionale? Beh i commenti e quanto ho sentito sono stati positivi".

Diem/TG

Condividi