La posa della prima pietra al padiglione svizzero
La posa della prima pietra al padiglione svizzero (© Keystone)

"Vogliamo chiarezza su Expo"

La Gestione invita il Governo ticinese a rendere noti i dettagli degli accordi presi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Quali impegni ha preso il Consiglio di Stato ticinese su Expo 2015? Per quale cifra totale? Quando ha preso questi impegni? E’ quanto vogliono sapere i commissari della Gestione che - come anticipato lunedì, su proposta di Sergio Savoia (Verdi) - hanno chiesto al Governo tutta la documentazione legata alla partecipazione del Cantone all’esposizione milanese.

Ma non è tutto, oltre ai faldoni la Gestione ha chiesto all'Esecutivo anche un incontro per chiarire le scelte prese finora.

Intanto il Governo, dopo il chiaro no popolare di domenica, sta ancora valutando come procedere. E un’indicazione potrebbe giungere già mercoledì pomeriggio. Verosimilmente sarà affidata  ad una nota stampa. Diverse le questioni aperte, tra queste: le dimissioni del delegato cantonale Luigi Pedrazzini, l’utilizzo del fondo Swisslos, il personale assunto dalla Cancelleria, i finanziamenti privati e a questo punto anche la presenza istituzionale del Cantone a Milano.

joe.p.

 
Condividi